All About Jazz

Home » Articoli » Live Reviews

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

Jazz & Wine Of Peace Festival 2017

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
L'edizione del Ventennale

Jazz & Wine of Peace Festival
Cormòns (GO)
Teatro Comunale di Cormòns e varie sedi nel Collio e in Slovenia
24-20.10.2017

Arrivava all'edizione numero venti il Jazz & Wine of Peace di Cormòns, che ha celebrato l'avvenimento con un disco, un libro (non solo) di fotografie (dei quali parliamo in altre pagine) e sopratutto un programma prestigioso fin dal suo annuncio -ce ne aveva dati cenni il Direttore Artistico Mauro Bardusco in un'intervista -e che, alla prova dei fatti, ha più che confermato le aspettative.

Già il prologo -martedì 24 ottobre, con il trio di Eivind Aarset, Michele Rabbia e Gianluca Petrella, al quale purtroppo non abbiamo potuto assistere -a detta di molti era stato di grande auspicio, ma il giorno dopo l'apertura vera e propria, al Teatro Comunale di Cormòns, ha dato una prima idea di ciò a cui si sarebbe potuto assistere nei giorni successivi. In scena sono andati Steve Coleman and Five Elements, in realtà ridotti a un quartetto con l'eccellente Jonathan Finlayson alla tromba, Anthony Tidd al basso elettrico e a Sean Rickman alla batteria. L'altosassofonista, pur in una sua continuità, ci ha abituato a continui cambiamenti nella propria proposta musicale e anche in questo caso non ha deluso: la tensione che caratterizza da sempre la sua musica si è infatti intrecciata con un discorso più ampio e meditato, che ha preso corpo in particolare nei suoi assoli più lunghi e nei momenti di fitta interazione con Finlayson. I primi infatti hanno permesso di apprezzare lo sviluppo dello splendido suono di Coleman, oggi disposto a esplorare scenari attraverso un fraseggio meno secco, più rotondo, frutto probabilmente di una maturità che, anche nelle interazioni con il pubblico, lo vede più aperto e disteso. I secondi hanno messo in scena dialoghi ricchissimi di invenzioni e di grande varietà timbrica. Unico limite del concerto una qualche ridondanza, che ha fatto sì che non tutte le parti della sua lunga durata fossero allo stesso livello.

I quattro giorni centrali del festival non hanno lasciato respiro agli spettatori, vuoi per la frequenza dei concerti, quattro al giorno, vuoi per la loro distribuzione sul territorio, ciascuno in una sede diversa, vuoi infine per la qualità sempre altissima. Si è iniziato il giovedì mattina presso l'azienda Jermann con il trio Rahsaan, cioè Marco Colonna, Eugenio Colombo e Ettore Fioravanti con il loro progetto dedicato a Roland Kirk. In programma musiche del grande e un po' misconosciuto polistrumentista statunitense, ma anche brani a lui dedicati e una strepitosa improvvisazione come bis, per un concerto che si è avvalso dell'atipicità della formazione -due ance e la sola batteria come ritmica -e della maestria dei protagonisti, oltre che della particolarissima location -all'aperto in un giardino tra le vigne del Collio -che ha permesso una perfetta fruizione in acustico. Da segnalare in particolare la performance di Colombo, storico rappresentante del nostro jazz più curioso e sperimentale ma da troppo tempo sottoesposto, il quale -nonostante un piccolo incidente che aveva danneggiato il suo soprano -ha esordito con una lunga interpretazione in respirazione continua, incredibile per espressività e naturalezza, e ha poi riservato al pubblico una serie ininterrotta di invenzioni espressive, in dialogo con il più giovane ma non meno abile Colonna. Particolarmente entusiasmanti i brani nei quali i due hanno entrambi imbracciato due strumenti, tecnica cara a Kirk e nella quale sono tra i rari esperti contemporanei. Menzione per Fioravanti, capace sia di sostenere la ritmica di una così ardita formazione, sia di adeguare con sensibilità i suoi interventi alla varietà dinamica messa in gioco dai due compagni. Concerto tra i più entusiasmanti della rassegna, forse mancante di un pizzico di "fuoco" in più, ma di rara cura e complessità.

Tags

comments powered by Disqus

Related Articles

Read Tallinn Music Week 2018 Live Reviews
Tallinn Music Week 2018
by Henning Bolte
Published: April 19, 2018
Read James Blood Ulmer and the Thing at Bochum Art Museum Live Reviews
James Blood Ulmer and the Thing at Bochum Art Museum
by Phillip Woolever
Published: April 17, 2018
Read Jocelyn Medina at Jazz at Kitano Live Reviews
Jocelyn Medina at Jazz at Kitano
by Tyran Grillo
Published: April 16, 2018
Read Marbin at The Firmament Live Reviews
Marbin at The Firmament
by Mark Sullivan
Published: April 15, 2018
Read Big Ears Festival 2018 Live Reviews
Big Ears Festival 2018
by Mark Sullivan
Published: April 13, 2018
Read Meg Morley Trio at 606 Club Live Reviews
Meg Morley Trio at 606 Club
by Gareth Thomas
Published: April 13, 2018
Read "SFJAZZ Collective at the Music Box Supper Club" Live Reviews SFJAZZ Collective at the Music Box Supper Club
by C. Andrew Hovan
Published: April 28, 2017
Read "Brussels Jazz Festival 2018" Live Reviews Brussels Jazz Festival 2018
by Martin Longley
Published: February 22, 2018
Read "Sue Rynhart at The Cresent Arts Centre" Live Reviews Sue Rynhart at The Cresent Arts Centre
by Ian Patterson
Published: September 15, 2017
Read "Cologne Open 2018" Live Reviews Cologne Open 2018
by Henning Bolte
Published: March 21, 2018
Read "Chick Corea/Steve Gadd Band At Blues Alley" Live Reviews Chick Corea/Steve Gadd Band At Blues Alley
by David Hadley Ray
Published: February 14, 2018
Read "Anat Fort Quartet at Cornelia Street Café" Live Reviews Anat Fort Quartet at Cornelia Street Café
by Tyran Grillo
Published: March 1, 2018