Home » Articoli » Album Review » Wes Montgomery: Maximum Swing: The Unissued 1965 Half No...

1

Wes Montgomery: Maximum Swing: The Unissued 1965 Half Note Recordings

By

Sign in to view read count
Wes Montgomery: Maximum Swing: The Unissued 1965 Half Note Recordings
La Resonance Records, etichetta californiana legata a un'organizzazione non-profit dedita a preservare l'arte e l'eredità della musica jazz, prosegue instancabile la sua attività di archeologia musicale pubblicando questo doppio CD di Wes Montgomery col trio del pianista Wynton Kelly al famoso club di New York Half Note nel 1965, all'incirca nello stesso periodo delle esibizioni raccolte nell'album Smokin' at the Half Note. I brani contenuti in questa raccolta provengono da cinque diverse date comprese tra il 24 Settembre e la fine anno e quasi tutte trasmesse in un programma radiofonico sul jazz presentato da Alan Grant. Pertanto la maggior parte di questi brani era già in circolazione, ma in edizioni non autorizzate; questa è quindi la prima pubblicazione ufficiale realizzata col beneplacito degli eredi del chitarrista.

Le registrazioni fatte da Montgomery insieme al trio del pianista, completato da Jimmy Cobb alla batteria e Paul Chambers al contrabbasso (ma Chambers appare solo nella prima data, sostituito nelle successive da Ron Carter, Larry Ridley e Herman Wright), sono sempre state considerate tra i migliori album di chitarra jazz in assoluto, direttamente influenzando la maggior parte dei chitarristi venuti dopo di lui e suscitando spesso la loro dichiarata ammirazione espressa sempre in toni entusiastici, come nel caso di Pat Metheny.

Nel 1965 Montgomery era al top della condizione, come dimostrano anche queste esecuzioni, e quando si lanciava in assolo lasciava tutti a bocca aperta con la sua fantasia inesauribile che gli permetteva di sostenere lunghe improvvisazioni cariche di swing e di senso melodico. Il repertorio consisteva essenzialmente di classici standard, con alcuni originali come "Four on Six," qui presente in due versioni, che lo sarebbero diventati, o blues come "No Blues" di Miles Davis, anch'esso ripetuto in due diverse occasioni. È presente anche un breve brano per chitarra senza accompagnamento, "Mi Cosa," un momento più raccolto in mezzo a tanti brani infuocati.

Se la qualità musicale è sempre altissima, purtroppo non si può dire altrettanto di quella audio. Quattro delle cinque diverse sessioni qui raccolte provengono da registrazioni effettuate direttamente dall'apparecchio radiofonico, con la voce del presentatore che introduce i brani, mentre la quinta è stata fornita da un collezionista privato che ha fornito il suo nastro, ed è l'unica precedentemente inedita su disco. La data è sconosciuta, indicata come fine 1965. Nonostante la qualità sempre approssimativa, i cinque brani che la compongono sono forse i più interessanti della raccolta, con assoli estesi da parte di Montgomery e Kelly (quattro dei brani superano i 10 minuti di durata).

Da menzionare anche il ricco libretto che accompagna il CD, 52 pagine di note che oltre alla presentazione del produttore Zev Feldman includono informazioni sul processo di restauro e masterizzazione per ottenere la massima qualità possibile per la natura dele registrazioni originali effettuate dalle trasmissioni radiofoniche. E, soprattutto, una serie di articoli firmati da musicisti come Herbie Hancock, Ron Carter, Bill Frisell e Mike Stern che ricordano il chitarrista, e Marcus Miller che ricorda il cugino Wynton Kelly, coprotagonista di queste incisioni.

Track Listing

Laura; Cariba; Blues; Impressions; Mi Cosa; No Blues; Birk's World; Four on Six; The Theme; All the Things You Are; I Remember You; No Blues; Cherokee; The Song Is You; Four on Six; Star Eyes; Oh You Crazy Moon.

Personnel

Album information

Title: Maximum Swing: The Unissued 1965 Half Note Recordings | Year Released: 2023 | Record Label: Resonance Records


Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Evergreen
Justin Salisbury
Duke's Place
Mercer Hassy Orchestra
Outer, Inner, Secret
Louie Belogenis
Trachant PAP
Trachant PAP

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.