All About Jazz

Home » Articoli » CD/LP/Track Review

Dear All About Jazz Readers,

If you're familiar with All About Jazz, you know that we've dedicated over two decades to supporting jazz as an art form, and more importantly, the creative musicians who make it. Our enduring commitment has made All About Jazz one of the most culturally important websites of its kind in the world reaching hundreds of thousands of readers every month. However, to expand our offerings and develop new means to foster jazz discovery we need your help.

You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky Google ads PLUS deliver exclusive content and provide access to future articles for a full year! This combination will not only improve your AAJ experience, it will allow us to continue to rigorously build on the great work we first started in 1995. Read on to view our project ideas...

0

William Parker: Meditation / Resurrection

Giuseppe Segala By

Sign in to view read count
La forza assertiva e la schiettezza sono caratteristiche evidenti nella musica di William Parker. Schiettezza intesa come combinazione limpida di atteggiamento positivo, umano, fiero. Dice lo stesso contrabbassista: "La musica riguarda la vita; ha sempre riguardato la gente e la salute dello spirito. Attraverso la musica, la vita sperimenta cambiamenti." E Joe Morris, chitarrista e contrabbassista, ha usato parole condivisibili per descrivere la musica di Parker: "È musica priva di cinismo. La sua potente energia deriva dalla compassione e dalla sua moralità profonda e realistica. L'onestà e l'impegno che caratterizzano il lavoro di Parker sono al di là di ogni dubbio."

Il doppio CD Meditation / Resurrection mette in campo due quartetti guidati dal contrabbassista: quello che affianca tromba e sax alto alla rodata coppia di Parker e Hamid Drake, dove accanto al fedelissimo alto di Rob Brown troviamo la tromba di Jalalu-Kalvert Nelson; e l'ormai classico In Order to Survive, che nella versione fino al 2000 vedeva alla batteria Susie Ibarra, ora rimpiazzata dallo stesso Drake.

Proprio il tandem Parker / Drake rappresenta un motore inesauribile per questa musica: preciso, eppure sempre diverso, pulsante ma leggero come una filigrana, profondamente empatico. Drake si muove con la disinvoltura che gli è propria, e che lo rende dinamico, attento all'accadere musicale, prodigo di sottigliezze timbriche. Parker è il solista immenso che conosciamo, il cui suono vibrante è frutto di mirabile sintesi tra corpo e spirito.

I due quartetti tracciano percorsi differenti nel mondo profondamente coerente delle composizioni di Parker, contraddistinte da una semplicità di fondo che va scavando sempre più in profondità man mano che il discorso prende forma. C'è maggiore asciuttezza nel quartetto con tromba e sax, con la conferma della lucida, pulita, intrepida narrazione di Brown, che ricorda spesso Oliver Lake, ma imbocca percorsi del tutto personali. Bella è la sorpresa di Nelson, musicista davvero troppo poco conosciuto, che sa forgiare i propri interventi con la sapiente fantasia di chi viaggia sulla sorpresa, pur sapendo bene il tragitto.

In Order to Survive, all'opera nel secondo CD, vede naturalmente entrare in scena il pianoforte di Cooper-Moore. Qui le trame si fanno più intricate, ma resta integra la schiettezza fiera della musica di Parker. Cooper-Moore è uno straordinario costruttore di arabeschi, di contrappunti, di contrasti. Ne sono esempi splendidi il lirico "Sunrise in East Harlem," introdotto da un sapido intervento di Parker con l'archetto, e il lungo "Things Falling Apart," dove il disegno si fa più astratto, si coagula e si frammenta con forza torrenziale, e lo stimolo reciproco tra gli strumenti tocca vette davvero molto elevate.

CD della settimana

Track Listing:
CD 1:
Criminals in the White House; Leave/Rain; Horace Silver Part 2; Handsome Lake; Rodney's Resurrection; Horace Silver Part 1; Give Me Back My Drum.
CD 2:
Sunrise in East Harlem; Some Lake Oliver; Things Falling Apart; Urban Disruption; Orange Winter Flower.

Personnel: William Parker: bass, tarota; Hamid Drake: drums, gongs; Rob Brown: alto saxophone; Jalalu-Kalvert Nelson: trumpet, kalimba; Cooper-Moore: piano.

Title: Meditation / Resurrection | Year Released: 2017 | Record Label: AUM Fidelity

Tags

comments powered by Disqus

Related Articles

Read Fat Daddy CD/LP/Track Review
Fat Daddy
by Dan Bilawsky
Published: September 19, 2018
Read Short Stories CD/LP/Track Review
Short Stories
by Gareth Thompson
Published: September 19, 2018
Read UHHM CD/LP/Track Review
UHHM
by John Bricker
Published: September 19, 2018
Read Decoy CD/LP/Track Review
Decoy
by Glenn Astarita
Published: September 19, 2018
Read Paul Heller Meets Roman Schwaller CD/LP/Track Review
Paul Heller Meets Roman Schwaller
by Jack Bowers
Published: September 18, 2018
Read Change In The Air CD/LP/Track Review
Change In The Air
by Dan McClenaghan
Published: September 18, 2018
Read "Welcome to the Club" CD/LP/Track Review Welcome to the Club
by Chris M. Slawecki
Published: July 30, 2018
Read "speak between" CD/LP/Track Review speak between
by Dan McClenaghan
Published: August 3, 2018
Read "Taktlos Zurich 2017" CD/LP/Track Review Taktlos Zurich 2017
by John Sharpe
Published: August 26, 2018
Read "The Literature" CD/LP/Track Review The Literature
by Karl Ackermann
Published: August 3, 2018
Read "Kami Fusen" CD/LP/Track Review Kami Fusen
by John Sharpe
Published: October 12, 2017
Read "Sketches of American Music" CD/LP/Track Review Sketches of American Music
by Doug Collette
Published: June 23, 2018