All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

3

Tiziano Tononi & Daniele Cavallanti Nexus: Experience Nexus!

Giuseppe Segala By

Sign in to view read count
Tiziano Tononi & Daniele Cavallanti Nexus: Experience Nexus!
Nexus, la connessione musicale intrapresa da Tiziano Tononi e Daniele Cavallanti trentasette anni fa, prosegue con tenacia e si rinnova attraverso il reclutamento di nuove forze eccellenti. All'epoca del primo disco, Open Mouth Blues, i due musicisti milanesi avevano riunito attorno a sé i talenti del compianto trombonista Luca Bonvini, del trombettista Pino Minafra, del contrabbassista Paolino Dalla Porta. Attraverso gli anni, l'esperienza si è andata consolidando e rinvigorendo attorno alle tematiche forti care ai due leader: la vitalità e la tenacia della cultura nero-americana, irradiata dallo spirito musicale, ma estesa a tutti i livelli della cultura e della tensione alla dignità umana.

La formazione si è modificata negli anni, ospitando tra l'altro musicisti quali Herb Robertson, Mark Dresser, Glenn Ferris, Gianluigi Trovesi, e tenendo viva la fiamma che alimenta la propria adesione alla grande musica della libertà e della liberazione, con dediche e ispirazioni che vanno da Ellington ad Ayler. Nutrendosi anche alla fascinazione di altri tenaci spiriti, come quello di Marguerite Duras. Di recente il sodalizio è diventato Experience Nexus!, con un nuovo organico di settetto che riunisce giovani e tenaci talenti della scena lombarda, come il trombettista Gabriele Mitelli e il sassofonista, clarinettista e flautista Francesco Chiapperini, ma anche musicisti il cui apprezzamento sulla scena è consolidato, come i toscani Silvia Bolognesi ed Emanuele Parrini e il campano Pasquale Mirra.

Un organico che amplia la tavolozza timbrica del gruppo, ne arricchisce le connessioni ritmiche e si trova perfettamente sintonizzato sulle coordinate musicali proprie del discorso di Nexus. Un raffronto immediato con le origini si trova nel brano "Nexus Falls," il rifacimento di "Night Raga Falls" a firma di Cavallanti, che si trovava in quel primo Open Mouth Blues, registrato nel 1983 e pubblicato dalla Red Records. Un brano basato sull'alternanza di un ritmo serrato, incalzante e di un tema che sia apre a una chiara impronta sudamericana che richiama le avventure della Liberation Music Orchestra.

Il confronto è significativo: il tempo non ha scalfito la capacità di sviluppare la stessa potenzialità energetica, pur con impasti timbrici e personalità differenti. Ciò che allora era trascinante e contrastato nell'essenzialità, diventa articolato e ribollente. Resta intatta la pulsione alla coralità. Tra i brani, in ugual misura dovuti ai due leader, spicca "Piece for John Carter," un altro omaggio a una personalità di grande valore, come quella del clarinettista scomparso nel 1991, il cui valore nella musica neroamericana è oggi troppo trascurato. Si tratta di una suite in tre episodi principali, che come ricorda lo stesso Tononi parte da un riff del Voodoo Child di Seattle, passa a un episodio ispirato ai grandi dell'avanguardia chicagoana, per aprirsi infine a un delizioso motivo caraibico, che unisce l'Africa, New Orleans e Milano.

Nelle atmosfere dense e misteriose di "John Gilmore and the Pyramids" Tononi si ispira a un tour egiziano di Sun Ra del 1971, mentre in "Morocco '73, a Berber Blues," Cavallanti ricorda un magico viaggio e una melodia conosciuta attraverso un carpentiere berbero, riproposta al flauto, e transitata poi a un insieme strumentale concentrato, ipnotico e incantato come un miraggio sahariano.

Track Listing

Soundship (for Sergio U.); Waves Priestess (Sea Song for Jemayà); Nexus Falls; Piece for John Carter a) The Rhythm of Our Awareness, b) The Struggle, c) Free at Last, Free at Last, Free at Last! (pas, de bas de l'eau...); 5. John Gilmore & the Pyramids; 6. Morocco '73, a Berber Blues.

Personnel

Daniele Cavallanti: tenor sax, ney flute; Francesco Chiapperini: alto sax, bass clarinet, flute; Gabriele Mitelli: cornet, pocket trumpet; Emanuele Parrini: violin; Pasquale Mirra: vibes; Silvia Bolognesi: bass; Tiziano Tononi: drums, percussions, gong.

Album information

Title: Experience Nexus! | Year Released: 2017 | Record Label: Rudi Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Read Freya
Freya
Tineke Postma
Read Unearth
Unearth
New Hermitage
Read Deep Resonance
Deep Resonance
Ivo Perelman
Read Sun Trance
Sun Trance
Markus Reuter
Read Lies
Lies
Clemens Kuratle Murmullo
Read Prism
Prism
Conference Call
Read Palo Alto
Palo Alto
Thelonious Monk

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.