All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Remy Le Boeuf's Assembly of Shadows: Assembly of Shadows

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Remy Le Boeuf's Assembly of Shadows: Assembly of Shadows
Dopo aver debuttato in veste di leader nel 2019 con il ricercato album Light as a World (un sestetto con, tra gli altri, Aaron Parks e Walter Smith III) il 33enne sassofonista e compositore d'origini californiane, presenta un ambizioso progetto orchestrale comprendente la suite "Assembly of Shadows," un'altra sua composizione ("Strata") e una riscrittura di "Honeymooners" di Ornette Coleman. Prima di questi lavori ha condiviso la leadership del gruppo Le Boeuf Brothers col suo gemello Pascal.

La musica di quest'album è sorprendentemente ricca e matura. Ambiziose partiture, con influenze di Aaron Copland, Gil Evans e Maria Schneider, lasciano spazio a fantasiosi interventi della flautista Anna Webber, del chitarrista Alex Goodman, del trombettista Philip Dizack, dello stesso Remy al contralto e di altri.

La suite citata si snoda in cinque parti per quasi 26 minuti e colpisce per il suggestivo clima impressionista, caratterizzato da sottigliezze ritmiche e impasti timbrici sontuosi, che trova fantasiosi accostamenti con momenti dinamici ricchi di mordente e improvvise aperture.

Dopo una breve introduzione dal clima ambiguamente pastorale la partitura entra nel vivo con il variopinto tema che dà il titolo all'opera, illuminato dai fantasiosi interventi di Goodman e Dizack. Ancor più suggestivi sono il terzo e quarto movimento: "Shapeless Dancer" e "Transfiguration," caratterizzati da movimentate relazioni tra collettivo e solisti con appassionanti accostamenti timbrici (ad esempio il confronto tra Le Boeuf al contralto e Carl Maraghi al baritono). L'opera trova il suo epilogo nel raffinato "A Light Through the Leaves" con i radiosi interventi della pianista Martha Kato e del trombettista Tony Glausi.

Commissionata nel 2015 dalla giapponese Keio Light Music Society, l'altra significativa composizione di Le Beuf è "Strata," dove il gusto per sontuosi impasti timbrici si lega a ritmi danzanti di sapore folk ed offre una cornice ideale per gli intensi interventi di Eric Miller al trombone e Anna Webber al flauto. Decisamente mainstream è invece la rilettura del brano di Ornette, dominato in gran parte dal serrato confronto tra il sax soprano del leader e il collettivo.

Track Listing

Strata; Honeymooners; Assembly of Shadows Suite: I. Introduction; II. Assembly of Shadows; III. Shapeless Dancer; IV. Transfiguration; V. Light Through the Leaves.

Personnel

Remy Le Boeuf: saxophone, alto; Anna Webber: flute; Ben Kono: woodwinds; Philip Dizack: trumpet; Matt Holman: trumpet; Tony Glausi: trumpet; John Lake: trumpet; Vito Chiavuzzo: flute; John Lowery: saxophone, tenor; Carl Maraghi: saxophone, baritone; Natalie Cressman: trombone; Jennifer Wharton: trombone; Eric Miller: trombone; Isaac Kaplan: trombone; Nick DePinna: trombone; Alex Goodman: guitar; Martha Kato: piano; Matt Aronoff: bass; Peter Kronreif: drums; James Shipp: percussion.

Gregory Robbins: conductor; Remy Le Boeuf: soprano sax, flute, alto flute; Vito Chiavuzzo: alto sax; John Lowery: clarinet; Carl Maraghi: bass clarinet; Nick Depinna: additional overdubs.

Album information

Title: Assembly of Shadows | Year Released: 2019 | Record Label: Soundspore Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.