Home » Articoli » Somi: Zenzile: The Reimagination Of Miriam Makeba

Album Review

Somi: Zenzile: The Reimagination Of Miriam Makeba

By

Sign in to view read count
Somi: Zenzile: The Reimagination Of Miriam Makeba
Il legame musicale e simbolico con l'Africa resta centrale nella produzione artistica di Somi, la vocalist e cantautrice statunitense dai genitori africani giunta al successo con gli album The Lagos Music Saloon e Holy Room.

Il suo nuovo progetto è dedicato a Miriam Makeba, che avrebbe compiuto 90 anni il 4 marzo, data di pubblicazione del presente album. I brani in scaletta, tutti presi dallo storico repertorio della cantante, sono condivisi col musical Dreaming Zenzile, che Somi porta sui palcoscenici di sette teatri statunitensi, compreso il leggendario Apollo Theater.
Zenzile era il nome africano della Makeba e il musical ne rievoca la vita e la musica, con particolare attenzione al suo impegno per l'affermazione dei diritti sociali e politici in Sudafrica e negli Stati Uniti. Ricordiamo che fu anche moglie di Stokely Carmichael, leader del Black Panther Party.

In questa produzione, ricca di molti e prestigiosi ospiti, Somi conferma la personale fusione di soul music, afro-pop e jazz, resa smagliante dalla raffinata espressione vocale, caratterizzata da invidiabile estensione e purezza timbrica.

I classici della Makeba sono interpretati con creatività, in versioni sempre efficaci pur nella diversità rispetto agli originali. Il famoso "Pata Pata" ad esempio si snoda lentamente, in un arrangiamento che alterna momenti colloquiali ad altri austeri con gli archi. Il nudo lirismo di "House of the Rising Sun" nella classica versione della Makeba, si fonde in una brillante ambientazione soul jazz, caratterizzata dal contagioso impianto ritmico e dall'assolo di Jeremy Pelt alla tromba.

La varietà dell'album è accentuata dalla presenza di noti ospiti (i cantanti Gregory Porter, Angelique Kidjo, Msaki, il pianista Nduduzo Makhathini e altri) e da un ottimo gruppo strumentale comprendente anche Nate Smith alla batteria, Mino Cinelu alle percussioni, Lakecia Benjamin al sax contralto, Herve Samb alla chitarra.

Una produzione discografica particolarmente curata e attrattiva per il grande pubblico internazionale.

Album della settimana.

Track Listing

Umhome; House of the Rising Sun; Milele; Hapo Zamani; Love Tastes Like Strawberries; Khuluma; Pata Pata; A Piece of Ground; Kwedini; Lakutshon’ilanga; Olili; Mbombela; Jike’lemaweni; Nonqonqo; Ring Bell, Ring Bell; Mabhongo.

Personnel

Somi: voice / vocals; Jeremy Pelt: trumpet; Lakecia Benjamin: saxophone, alto; Myron Walden: saxophone; Herve Samb: guitar; Michael Olatuja: bass; Nate Smith: drums; Keith Witty: bass; Toru Dodo: piano; Mino Cinelu: percussion; Mazz Swift: violin; Marika Hughes: cello; Vuyo Sotashe: voice / vocals; Ladysmith Black Mambazo: band/orchestra; Gregory Porter: voice / vocals; Angelique Kidjo: voice / vocals.

Additional Instrumentation

Myron Walden: soprano saxophone & tenor saxophone; Keith Witty: percussion; Cobhams Asuquo: organ, upright piano, percussion; Juliette Jones: violin 2; Jessica Troy: viola; Phindi Wilson, Bongi Duma, Nhalanhla Ngobeni: vocal chorus.
Special Guest: Seun Kuti: vocals; Thandsiwa Mazwai: vocals; Msaki: vocals; Nduduzo Makhathini: piano.

Album information

Title: Zenzile: The Reimagination Of Miriam Makeba | Year Released: 2022 | Record Label: Self Produced

Post a comment about this album

Tags

More

Contradictio
Xose Miguélez
Just The Contrafacts
Adam Shulman
Elastic Wave
Gard Nilssen Acoustic Unity
Growing Roots
Betty Accorsi Quartet

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.