All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

1

Michael Leonhart: The Painted Lady Suite

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
A trent'anni esatti dalla scomparsa di Gil Evans, la sua lezione orchestrale rivive e si alimenta di nuove suggestioni. Il sorprendente e straordinario debutto della Michael Leonhart Orchestra rinnova un'estetica che in questi decenni ha ispirato Maria Schneider, in parte Darcy James Argue e alimentato la ricerca filologica e la rielaborazione di Ryan Truesdell.

Ispirandosi alle migrazioni delle farfalle Painted Lady, Michael Leonhart ha composto una maestosa suite in due parti e sette movimenti, timbricamente ammaliante e di grande forza evocativa. La scrittura di quest'opera rievoca immediatamente la scrittura impressionista del grande arrangiatore canadese e in particolare The Individualism of Gil Evans: un soffice gioco di combinazioni timbriche che si espandono in forme dilatate, con lente o ipnotiche variazioni armoniche e ritmiche che sostengono lunghi assoli. Nella lentezza maestosa dei temi troviamo anche l'influenza di Ennio Morricone, uno degli autori più amati da Leonhart. In altri momenti le influenze del Gil Evans acustico si stemperano a favore di suggestioni che vengono dal rock e dalla soul music (David Axelrod, Mark Ronson) e rimandano alla storia personale del bandleader.

44 anni, Michael Leonhart ha una lunga e poliedrica esperienza come trombettista, compositore, e arrangiatore in oltre 70 albums. In questi ruoli, dal 1996 ha collaborato con il gruppo rock Steely Dan e s'è esibito con miriade di artisti nelle varie espressioni delle musiche popolari: Brian Eno, Paul Simon, Elvis Costello, Eric Clapton, Caetano Veloso, Mark Ronson, Phil Collins, Sharon Jones & the Dap-Kings e i Sharon Jones & the Dap-Kings, Alicia Keys, Lauryn Hill e Antibalas. Ha inciso sei album a suo nome e in ambito jazz ha collaborato principalmente con Bill Frisell, Kurt Rosenwinkel, Arto Lindsay e Nels Cline. Ed è proprio dal lavoro di orchestratore e direttore per quest'ultimo chitarrista, nella raffinata incisione di Lovers (Blue Note, 2016), che è sorto in Leonhart l'idea di approfondire l'esperienza con una grande orchestra jazzistica.

Cline è uno dei solisti principali assieme al sassofonista Donny McCaslin, al trombonista Ray Mason, al trombettista Dave Guy e allo stesso leader in vari strumenti. Come abbiamo detto, il disco è magistrale e si candida come l'opera orchestrale dell'anno: la «Painted Lady Suite» è un lavoro di forte tensione narrativa con raffinate e orchestrazioni, appassionanti soluzioni ritmico/percussive e smaglianti assoli.

I brani finali aggiungono nuove suggestioni. «In the Kingdom of M.Q.» è una marcia dalla contagiosa impronta soul, introdotta dalla sezione fiati che poi sostiene l'appassionante assolo di McCaslin e si conclude con una sorprendente coda lirica, di sapore cameristico. «Music Your Grandparents Would Like» rimanda alla fase elettrica di Gil ed esplode nella parte centrale con un veemente assolo rock di Nels Cline. Il finale «The Girl From Udaipur» si sviluppa su una frase ostinata (orchestra e coro), che diventa sempre più ossessiva nel sostenere l'intervento del sassofonista Ian Hendrickson-Smith.

Per concludere, un disco di alto livello, che pone Leonhart ai vertici tra i nuovi orchestratori.

Track Listing: The Painted Lady Suite (Transformation in the Deserts of Mexico; The Silent Swarm Over El Paso; The Experimental Forest, North Dakota; Countdown to Saskatchewan; The Arctic Circle; 1500 Feet Above the Sahara - Night; 1500 Feet Above the Sahara - Day; In the Kingdom of M.Q.; Music Your Grandparents Would Like; The Girl From Udaipur.

Personnel: Michael Leonhart: composer, arranger, conductor, organ, Mellotron, accordion, bass harmonica, bass melodica, pump organ, trumpet, french horn, mellophonium, bass trumpet & electric bass; Dave Guy: trumpet; Taylor Haskins: trumpet & valve trombone; Andy Bush: trumpet; Carter Yasutake: trumpet; Andy Gathercole: trumpet; Ray Mason: trombone & bass trombone; Mark Patterson: trombone & bass trombone; John Altieri: tuba; Donny McCaslin: tenor sax; Sam Sadigursky: tenor sax, piccolo flute, flute, alto flute & bass clarinet; Matt Bauder: alto & tenor sax; Jason Marshall: alto & baritone sax; Cochemea Gastelum: tenor & baritone sax, flute; Charles Pillow: bass clarinet & alto flute; Ian Hendrickson-Smith: baritone sax; Jon Natchez: clarinet; Aaron Heick: tenor sax, english horn & bass flute; Sara Schoenbeck: bassoon; Nels Cline: guitar; Pauline Kim: violin & viola; Erik Friedlander: cello; Jay Leonhart: acoustic bass (1, 8, 10); Joe Martin: acoustic bass (6, 9); Nick Movshon: electric bass (5, 7); Daniel Freedman - drums (1, 8, 9, 10) & percussion; Nick Movshon: drums (2); Homer Steinweiss: drums (5, 7); Mauro Refosco: percussion; Leon Michels: percussion; Mauro Durante: percussion & violin; Carolyn Leonhart, Jamie Leonhart, Michael Leonhart & Milo Leonhart: choir.

Title: The Painted Lady Suite | Year Released: 2018 | Record Label: Sunnyside Records

Tags

Listen

https://soundcloud.com/user-282110124/michael-leonhart
comments powered by Disqus

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Upcoming Shows

Date Detail Price
Jul16Tue
Michael Leonhart Orchestra
Jazz Standard
New York, NY
Jul16Tue
Michael Leonhart Orchestra
Jazz Standard
New York, NY
Aug13Tue
Michael Leonhart Orchestra
Jazz Standard
New York, NY
$30 - 30
Aug13Tue
Michael Leonhart Orchestra
Jazz Standard
New York, NY
$30 - 30

Related Articles

Read Confluence Album Reviews
Confluence
By Dan McClenaghan
July 16, 2019
Read Movimenti Album Reviews
Movimenti
By Geno Thackara
July 16, 2019
Read A New Home Album Reviews
A New Home
By Mark Corroto
July 16, 2019
Read Autocannibalism Album Reviews
Autocannibalism
By John Eyles
July 16, 2019
Read Blume Album Reviews
Blume
By Chris May
July 15, 2019
Read About The Moment Album Reviews
About The Moment
By Geno Thackara
July 15, 2019
Read Källtorp Sessions, Volume One Album Reviews
Källtorp Sessions, Volume One
By Mark Corroto
July 15, 2019