All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Jihye Lee: Daring Mind

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Jihye Lee: Daring Mind
Solo un talento eccezionale come Jihye Lee poteva ottenere risultati così brillanti e personali nel campo dell'orchestrazione jazz partendo quasi da zero. Nata a Seoul ed emigrata negli Stati Uniti da adolescente, quando s'iscrisse al Berklee College conosceva pochissimo il linguaggio musicale afro-americano e per niente la sua dimensione orchestrale. Dopo un decennio, studi di perfezionamento alla Manhattan School of Music col grande Jim McNeely (a cui va riconosciuto parte del merito) e un primo eccellente debutto (April, 2017), la bandleader torna con un lavoro quanto mai maturo.

Nove composizioni scritte nei quattro anni di residenza a New York dove le influenze di Maria Schneider e in parte di Gil Evans vanno in secondo piano lasciando spazio a un approccio narrativo personale e un disegno ardito sia dal punto di vista armonico che metrico: tempi complessi dagli sviluppi inattesi, orchestrazioni in equilibrio tra accostamenti timbrici insoliti e momenti lirici, un felice rapporto tra scrittura e improvvisazioni dei singoli. Jihye Lee dice di scrivere per liberare i sentimenti e la sua ricercata visione orchestrale non si colloca nel tradizionale modern mainstream orchestrale né nelle esperienze legate all'avanguardia.

Le sue doti non sono certo passate inosservate. Due composizioni presenti, "Unshakeable Mind" e "Revived Mind" hanno vinto rispettivamente il BMI Charlie Parker Jazz Composition Prize del 2018 e il Manny Albam Commission. Di recente ha ottenuto il premio ASCAP Foundation/Symphonic Jazz Orchestra. Co-produttore del disco è Darcy James Argue.

Grazie ai 21 mila dollari ottenuti da una campagna su Kickstarter, Jihye ha potuto scritturare alcuni dei migliori giovani strumentisti di New York e incidere in studio il 15 e 16 gennaio 2020. Oltre al prodigioso Sean Jones alla tromba (presente anche nel precedente esordio) troviamo i trombonisti Alan Ferber, Mike Fahie e Jennifer Wharton, i sassofonisti Ben Kono, Quinsin Nachoff e Rob Wilkerson, il pianista Adam Birnbaum.

Come abbiamo detto il percorso del disco è personale. I brani dalle strutture più tradizionali sono l'elegante "Struggle Gives You Strength" con la tromba svettante di Sean Jones protagonista; lo swingante blues "Why Is That" (con Wilkerson e Jones solisti) mentre i lavori più originali sono i variopinti "Unshakeable Mind" e "Revived Mind," "GB" dal ricercato e descrittivo sviluppo architettonico e l'audace "I Dare You" dal disegno ritmicamente spezzato e ricco di svolte, più il ricco confronto tra Quinsin Nachoff al tenore e le sezioni.

Track Listing

Relentless Mind; Unshakeable Mind; Suji; I Dare You; Revived Mind; Struggle Gives You Strength; Why Is That; Dissatisfied Mind; GB.

Personnel

Jihye Lee: composer/conductor; Sean Jones: trumpet; Alan Ferber: trombone; Ben Kono: woodwinds; Adam Birnbaum: piano; Quensin Nachoff: saxophone, tenor; Mike Fahie: trombone; Rob Wilkerson: saxophone, alto; Brian Pareschi: trumpet; John Lake: trumpet; Alex Norris: trumpet; Nick Grinder: trombone; Jennifer Wharton: trombone, bass; Sebastian Noelle: guitar; Evan Gregor: bass; Mark Ferber: drums.

Additional Instrumentation

Jeremy Powell: reeds; Carl Maraghi: reeds; Mark Patterson: trombone # 2,5; Haeun Joo: piano (2, 5, 8).

Album information

Title: Daring Mind | Year Released: 2021 | Record Label: Motéma Music

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Wonderful World
Chris Standring
Hope
Tomas Liska & Invisible World
Zero Grasses: Ritual for The Losses
Jen Shyu and Jade Tongue
Aufbruch
J. Peter Schwalm & Markus Reuter
Purvs
Liudas Mockūnas / Arvydas Kazlauskas

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.