All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Cuong Vu: Ballet: The Music Of Michael Gibbs

Nicola Negri By

Sign in to view read count
Cuong Vu: Ballet: The Music Of Michael Gibbs
Cuong Vu si muove da sempre in una dimensione stilistica misteriosa, che trae ispirazione tanto dalla tradizione del jazz—non è raro ascoltarlo in concerto rivisitare a suo modo gli standard più classici—quanto dalle correnti più avventurose della downtown scene newyorchese, in cui ha mosso i primi passi a metà anni novanta. Questa capacità di confrontarsi con il linguaggio del jazz tradizionale, di esplorare, scomporre e ricostruire le composizioni altrui per riproporle sotto una nuova luce, è ben presente in Ballet, uscito recentemente per la benemerita RareNoiseRecords. In questo nuovo disco, Vu si concentra sul repertorio del compositore e arrangiatore Michael Gibbs , e per l'occasione invita un ospite d'eccezione, Bill Frisell (che di Gibbs fu studente al Berklee College of Music negli anni '70 -e la cui collaborazione per Big Band è stata di recente immortalata dalla Cuneiform con Play a Bill Frisell Set List, del 2015), ad ampliare il proprio trio, con Ted Poor al basso e Luke Bergman alla batteria.

Scelta riuscita, non solo per l'affinità tra Vu e Frisell, già verificata in altre occasioni, ma soprattutto per la capacità del chitarrista di essere allo stesso tempo solista di livello assoluto e accompagnatore impeccabile, fondamentale nel dare sostanza agli arrangiamenti di Vu. Il trombettista sceglie di lavorare principalmente sulla componente melodica delle composizioni, sottolineando la cantabilità dei temi, immediatamente memorabili, e dando forma compiuta ai brani con una divisione delle parti equilibrata, che valorizza il suono di insieme.

Il programma è costruito con cura, e passa con naturalezza dal tema spigoloso di "Ballet" alle atmosfere sognanti di "Feelings and Things," dal swing giocoso di "Blue Comedy," con la tromba in equilibrio tra scansioni ritmiche inaspettate e una fluidità di fraseggio straordinaria, alle dinamiche quasi rock di "On the Third Day," dove il volume si alza e il suono si fa più aggressivo, con un Frisell scatenato in primo piano. Chiude il disco "Sweet Rain," una delicata ballad dove il contrasto tra il timbro scuro di Vu e la leggerezza del tocco di Frisell si fa più evidente.

Ballet è un album molto ben riuscito, che ha il pregio di essere immediatamente leggibile e sempre coinvolgente, squisitamente "classico" ma non per questo banale.

Track Listing

Ballet; Feelings And Things; Blue Comedy; And On The Third Day; Sweet Rain.

Personnel

Cuong Vu: trumpet; Bill Frisell: guitar; Luke Bergman: drums; Ted Poor: bass.

Album information

Title: Ballet: The Music Of Michael Gibbs | Year Released: 2017 | Record Label: RareNoiseRecords

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Read People Flow
People Flow
Erik Verwey
Read Kites and Strings
Kites and Strings
Ben Rosenblum Nebula Project
Read Borrowed From Children
Borrowed From Children
Paul Flaherty / Mike Roberson / Randall Colbourne / James Chumley Hunt

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.