All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Luciana Souza: Storytellers

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Luciana Souza: Storytellers
Ci sono dischi che raggiungono un equilibrio così prezioso tra gli ambiti strumentali e vocali (in un clima di lirismo, ricchezza interpretativa e freschezza) che regalano nuove emozioni a ogni ascolto e non vorresti staccartene.

È quanto accade all'album appena pubblicato da Luciana Souza, inciso con la WDR Big Band diretta da Vince Mendoza. Altro aspetto avvincente è la variopinta scelta del repertorio. Otto brani vengono dal songbook di grandi autori brasiliani: Antonio Carlos Jobim, Ivan Lins, Gilberto Gil, Edu Lobo, Chico Buarque, Chico Pinheiro, Guinga, Djavan. Uno è di Luciana Souza e un altro di Mendoza, che ha scritto anche tutti gli arrangiamenti.

Luciana Souza è una delle grandi interpreti della canzone brasiliana contemporanea aperta alle influenze internazionali. A suo agio in ogni contesto, in 25 anni di permanenza negli Stati Uniti ha collaborato con Herbie Hancock (ricordiamo il Grammy River: The Joni Letters), Fred Hersch, Maria Schneider, Danilo Pérez, John Patitucci e ancora con Paul Simon, James Taylor e le filarmoniche di New York e Los Angeles.

Più che al recente album in trio The Book of Longing, uniformemente intriso di atmosfere crepuscolari, il nuovo lavoro della cantante s'avvicina al variegato Speaking in Tongues o ai precedenti episodi brasiliani (Duos II e Duos III) registrati con Romero Lubambo. Oggi le novità più significative vengono dalle orchestrazioni di Mendoza, che alternano timbriche impressioniste a momenti ritmicamente esuberanti, con efficaci assoli.
Tra espressione verbale a vocalizzazioni, il canto della Souza calibra deliziosamente atmosfere intense e leggere, variando le molte risorse espressive.

Dopo la radiosa introduzione di "Varanda," il percorso musicale presenta "Matita Peré" di Jobim, uno dei momenti più intensi del disco assieme alla commovente interpretazione di "Chora Choração" dello stesso autore e di "Beatriz" di Chico Buarque. Le versioni della Souza aggiungono nuove nuances a quelle originali, con piena adesione al patrimonio culturale di riferimento, che non è solo saudade ma anche danzante estroversione. Chiari esempi vengono dal classico di Ivan Lins "Se Acontecer" e da "Mar de Copacabana" di Gilberto Gil. Accanto a quei brani superlativi non sfigurano i due estroversi originals: "Baião a Tempo" della cantante e "Choro #3" di Mendoza.

Uno dei miglior dischi dell'anno finora, e album della settimana.

Track Listing

Varanda, Matita Peré, Se Acontecer, Beatriz, Choro #3, Mau Pai, Baião a Tempo, Chora Choração, Mar de Copacabana, Sim ou Não.

Personnel

Luciana Souza: voice / vocals; Vince Mendoza: composer/conductor.

WDR Big Band Köln: Wim Both, Rob Bruynen, Andy Haderer, Ruud Breuls, John Marshall, Bastian Stein: trumpets; Ludwig Nuss, Shannon Barnett, Andy Hunter: trombones; Mattis Cederberg: tuba; Johan Hörlen, Karolina Strassmayer, Olivier Peters, Paul Heller, Jens Neufang, Stefan Karl Schmid: reeds; Rainer Böhm: piano; Paul Shigihara: guitar; John Goldsby: bass; Hans Dekker: drums; Marcio Doctor: percussion.

Album information

Title: Storytellers | Year Released: 2020 | Record Label: Sunnyside Records

Watch

Tags

Shop Amazon

More

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, shelter in place and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary effort that will help musicians now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the bottom right video ad). Thank you.

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.