All About Jazz

Home » Articoli » Album Reviews

0

Mark Dresser Seven: Sedimental You

Alberto Bazzurro By

Sign in to view read count
Una rinnovata vena creativa accompagna l'attuale stagione (peraltro in vigore—diciamo così -da diversi anni) di colui che fu il bassista di gruppi storici dell'avanguardia jazzistica quali il quartetto di Anthony Braxton e vari ensemble riuniti da Tim Berne. Mark Dresser, anni sessantaquattro, si cimenta in questo suo nuovo lavoro con un organico di dimensioni allargate, come chiunque ami anche l'aspetto compositivo del far musica gradirebbe sempre avere a sua disposizione (anche per i nomi coinvolti: scorrere la formazione per credere). E i risultati sono senz'altro degni di tanta grazia.

La "ragione sociale" del gruppo, Seven, può riferirsi sia al numero dei suoi componenti che a quello dei brani che trovano posto nel disco, la cui coesione espressiva (di gruppo e disco, intendiamo), nella parallela capacità di articolare e far respirare la musica, è l'elemento che più salta all'occhio, al pari dell'invidiabile equilibrio che si respira in ogni frangente (fanno magari lievemente eccezione proprio il brano che dà il titolo—impagabile -all'album e il successivo "Trumpinputinstoopin") fra scrittura, scheletro compositivo, e aleatorietà improvvisativa (leggi, ovviamente, interventi dei solisti).

Felicissime, ricche e screziate, le timbriche, elemento che emerge fin dal brano d'apertura, con (in generale) momenti in cui ciò deriva dall'intersecarsi di tutte le voci, o comunque di buona parte di esse (specificatamente fiati e violino), e altri in cui guadagnano il centro della scena quelli che di regola lavorano magari più tra i ranghi, a iniziare ovviamente dal contrabbasso del leader (spesso magistralmente archettato), nonché dal pianoforte.

Segmenti più cameristici e altri più espansi, vociferanti, generano un'alternanza di tracciati anche all'interno del singolo brano che accompagna l'ascoltatore in questo viaggio pieno di incontri veramente stimolanti. Il prossimo dei quali ci auguriamo possa essere con un nuovo album del bassista californiano dello stesso livello di questo.

Track Listing: Hobby Lobby Horse; Sedimental You; Trumpinputinstoopin; Will Well (For Roswell Rudd); I Can Smell You Listening (For Alexandra Montano); Newtown Char; Two Handfuls Of Peace (For Daniel Jackson).

Personnel: Mark Dresser: contrabass; Nicole Mitchell: soprano and alto flutes; Marty Ehrlich: clarinet and bass clarinet; David Morales Boroff: violin; Michael Dessen: trombone; Joshua White: piano; Jim Black: drums and percussion.

Title: Sedimental You | Year Released: 2016 | Record Label: Clean Feed Records

About Mark Dresser
Articles | Calendar | Discography | Photos | More...

Tags

Watch

Shop for Music

Start your music shopping from All About Jazz and you'll support us in the process. Learn how.

Related

Read A Throw Of Dice
A Throw Of Dice
By Dan McClenaghan
Read Roma
Roma
By Mike Jurkovic
Read e-motion
e-motion
By Nicholas F. Mondello
Read The Real Blue
The Real Blue
By Jack Bowers
Read City Abstract
City Abstract
By Dan Bilawsky
Read Spectrum
Spectrum
By Mike Jurkovic
Read Munich 2016
Munich 2016
By Karl Ackermann
Read Sounds of 3 Edition 2
Sounds of 3 Edition 2
By Geno Thackara