Home » Articoli » Angelo Olivieri: Other Colors

Album Review

Angelo Olivieri: Other Colors

By

Sign in to view read count
Angelo Olivieri: Other Colors
Non è purtroppo un musicista che sia facile ascoltare dal vivo per la penisola Angelo Olivieri, uno dei nostri migliori trombettisti e artista che non si adagia sui materiali facili o sulle forme espressive consolidate, come ben dimostra in questa sua eccellente ultima fatica. Ve lo troviamo alla testa di un quartetto "elettrico," composto dalla chitarra di Antonio Jasevoli, dal basso elettrico di Lorenzo Feliciati e dalla strepitosa batteria del veterano Bruce Ditmas, la cui estroversione di fa sentire per tutto il lavoro.

In programma due eccellenti brani dello stesso Olivieri, tre improvvisazioni in duo con ciascuno dei suoi compagni, tre brani che segnano il riferimento musicale— sono infatti di Carla Bley e Ornette Coleman—e una inattesa "chicca," la tradizionale "The House Of The Rising Sun." Il tutto è caratterizzate da un suono molto particolare, nel quale l'elettronica è presa in mezzo dall'acustica di tromba e batteria, così da suonare senza sovrastare, con un equilibrio encomiabile.

Olivieri dà prova della sua notevole capacità espressiva, che attinge con spontanea naturalezza a più ambiti stilematici: nella sua "For A Gentleman," un blues a tempo medio lento, si odono eco del Miles di Ascensore per il patibolo, mentre nella ornettiana "Lonely Woman" eco di quello dell'ultimo periodo, grazie alle pulsazioni del basso di Feliciati e alle striature della chitarra di Jasevoli; in "The House Of The Rising Sun" le eco richiamano invece a momenti il grande Lester Bowie; nella conclusiva "Ida Lupino," della Bley, e nella traccia che dà titolo all'album è invece liberamente e limpidamente lirico, appoggiando le linee melodiche sulla corposa ritmica di basso e batteria.

Ed è proprio il lirismo che spicca in "Other Colors" (che richiama il fatto che Olivieri è affetto da lieve daltonismo, perciò vede i colori in modo diverso) e nell'altro brano della Bley, l'iniziale "Vashkar" (caratterizzata dall'intenso, acido lavoro di Ditmas e Jasevoli), i due momenti per chi scrive forse più toccanti dell'intero lavoro e nei quali Olivieri sintetizza tutto il suono e la sua poetica. Nei tre brani in duo, invece, vi sviluppa dialoghi significativamente diversi e tutti interessanti, anche se quello con Ditmas è, per l'intensità del suono sviluppata dal batterista, il più impressionante.

Album compiutissimo e di grande equilibrio, ricco di dettagli che ne rendono l'ascolto, anche ripetuto, assai interessante e godibile.

Album della settimana.

Track Listing

Vashkar; For A Gentleman; Dialogue N. 1; The House Of The Rising Sun; Other Colors; Dialogue N. 2; Lonely Woman; Dialogue N. 3; Ida Lupino.

Personnel

Angelo Olivieri: trumpet; Antonio Jasevoli: guitar, electric; Lorenzo Feliciati: bass, electric; Bruce Ditmas: drums.

Album information

Title: Other Colors | Year Released: 2020 | Record Label: Aut Records

Post a comment about this album

Tags

More

Boiling Point
Gordon Grdina's Nomad Trio
Live New York Revisited
Horace Silver Quintet

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.