Home » Articoli » Album Review » Vince Mendoza - Czech National Symphony Orchestra: Freed...

Vince Mendoza - Czech National Symphony Orchestra: Freedom Over Everything

By

View read count
Vince Mendoza - Czech National Symphony Orchestra: Freedom Over Everything
L'integrazione tra scrittura per orchestra sinfonica e jazz si arricchisce di un originale contributo di Vince Mendoza, che dirige la Czech National Symphony Orchestra in nuove partiture. Il fulcro dell'album è la suite in sei movimenti "Concerto For Orchestra," in cui si integra il tema "Freedom For Everything." Seguono due lunghe composizioni: "To The Edge Of Longing" e "New York Stories." Commissionato dalla citata CNSO, si avvale del contributo di Antonio Sanchez, Joshua Redman, del rapper Black Thought e della soprano Julia Bullock.
È una delle opere più ambiziose ed esplorative di Mendoza, che si conferma un orchestratore magistrale in ogni ambito espressivo: ricordiamo i lavori con la sua Metropole Orkest, quelli con ampi organici europei (come la London Symphony Orchestra), le composizioni e orchestrazioni per jazzmen e rockstar di primo piano (Michael Brecker, Gary Burton, Herbie Hancock, Pat Metheny, Joni Mitchell, Elvis Costello, Sting eccetera).
«Il mio approccio—dice Mendoza -è un allontanamento dalle tradizioni di un concerto per orchestra. Si è trattato più di realizzare un arco narrativo che racconta una storia particolare, incorporando anche aspetti ritmici e melodici della musica afroamericana e dell'improvvisazione». Il progetto è stato commissionato nel 2016 e la sua stesura è stata fortemente influenzata dagli avvenimenti politici e sociali che hanno scosso gli Stati Uniti in questi anni. «Per la prima volta—continua Mendoza—ho sentito che non potevo scrivere musica restando lontano da ciò che stava accadendo nel mondo circostante. Ho iniziato a considerare seriamente l'importanza per un artista di riflettere i tempi».

Soffermarci sui molti elementi che caratterizzano il progetto ci porterebbe fuori dai consueti confini di una recensione. Ci preme da subito sottolineare l'originalità con cui Mendoza integra e include nel tessuto orchestrale sinfonico gli elementi musicali afroamericani. In primo luogo c'è il ruolo ritmico/percussivo di Sanchez particolarmente efficace nel caratterizzare i passaggi più intensi e incalzanti. Segnaliamo poi il lirico intervento di Joshua Redman al sax tenore che si confronta con le diafane trame di "Meditation," l'intenso rap di Black Thought, gli interventi del chitarrista Derrick Hodge in vari momenti e quello metallico di Lucas Chejn in "American Noise." I pieni orchestrali del conclusivo "Finale" vogliono simboleggiare, negli intenti di Mendoza, una speranza per la piena rinascita del Paese.
Gli influssi di Copland e Stravinsky sono più evidenti nelle due composizioni conclusive e si caratterizzano per il lento e austero snodarsi di legni e violini. Il radioso "To The Edge Of Longing" presenta la splendida voce soprano di Julia Bullock che canta una poesia di Rainer Maria Rilke (in traduzione inglese) su avvincenti fondali d'archi. Lungo quindici minuti e intriso di blues, "New York Stories" è un "concertino per tromba e orchestra" scritto da Mendoza nel 2013 che vede Jan Hasenöhrl protagonista.

Track Listing

1-7. Concerto for Orchestra: American Noise; Consolation; Hit the Streets; Meditation; Justice and the Blues; Freedom over Everything; Finale. 8. To the Edge of Longing; 9. New York Stories.

Personnel

Vince Mendoza
composer / conductor
Additional Instrumentation

Czech National Symphony Orchestra; Jan Hasenohrl: trumpet (1, 9); Tom Walsh: trumpet (6); Lukas Chen: guitar (1); Derek Hodge: guitar (5-7, 9); Paul Jackson, Jr.: guitar (6); Arm Kersbergen: bass (1-4); Joshua Redman: tenor sax (4); Alexej Rosik: violin (8); Julia Bullock: vocal soprano (8); Antonio Sanchez: drums; Oleg Sokolov: marimba (6); Black Thought: rap vocal (6).

Album information

Title: Freedom Over Everything | Year Released: 2022 | Record Label: Modern Recordings


Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Boundaries
Jake Baldwin, Zacc Harris, Pete Henning
The Waits / InBetween Music
The Early Planets
Paratonnerre
Griffure

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.