Home » Articoli » Album Review » Margherita Fava: Tatatu

Margherita Fava: Tatatu

By

View read count
Margherita Fava: Tatatu
Ventottenne veneta di formazione classica, la pianista Margherita Fava è stata fulminata dal jazz nel 2013, quasi per caso, e da allora ha coltivato la sua formazione in quella direzione, trasferendosi negli U.S.A. prima con una borsa di studio, poi stabilmente, insegnando. Ed è negli Stati Uniti, nell'Ohio, che ha registrato questo suo primo disco, prodotto dal bassista Rodney Whitaker, poi missato a New York ed edito in Italia da Caligola.

I tre quarti d'ora di musica di Tatatu si articolano in sei composizioni originali della pianista, affiancate da un brano di Thelonious Monk e uno standard. La formazione si avvale del bellissimo suono e dell'espressività dell'esperto Greg Tardy, collaborazioni che vanno da Andrew Hill e Bill Frisell a Dave Douglas e Joshua Redman, ed è completata da due valenti giovani quali Javier Enrique al contrabbasso e Michael J. Reed alla batteria.

La cifra dell'album è quella di un tradizionale modern jazz, pervaso da temi di marcato lirismo —annunciato fin dalla breve "Face Off," che fa da introduzione, e ripreso soprattutto nella successiva "Tidal Waves" e nella reinterpretazione di "All The Things You Are"—ben interpretato da Tardy—in prevalenza al tenore, ma efficacissimo anche al clarinetto —e dal piano della leader, che comunque limita i propri assoli e si dedica con maggior frequenza a dare direzione alla musica.

Non mancano tuttavia anche momenti più frammentati e incentrati sul ritmo —in "Restless Mind" piano, contrabbasso e batteria sospingono con intensità il tenore di Tardy, che procede per fraseggi brevi e li elabora espressivamente con una certa drammatizzazione —e altri in cui mutano sia il colore timbrico che il tipo di scenario —in particolare i due brani ove Tardy è al clarinetto, "Bird of Passage" e "Hard to Say," quest'ultimo caratterizzato da un reiterato riff ritmico del pianoforte.

Un buon esordio per la giovane pianista, vuoi per le belle composizioni, vuoi per la perfetta realizzazione da parte di tutti i partecipanti all'impresa.

Track Listing

Face Off; Tidal Waves; Rhythm-A-Ning; Bird of Passage; Resilience; All The Things You Are; Restless Mind; Hard To Say.

Personnel

Album information

Title: Tatatu | Year Released: 2023 | Record Label: Caligola Records


Comments

Tags


Support All About Jazz

Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

How You Can Help

To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Choro Choro Choro
Huw Warren
Aloft
Natsuki Tamura, Satoko Fujii
Maca Conu
Jonas Cambien's Maca Conu
MoonDial
Pat Metheny

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.