Home » Articoli » Album Review » Andrew Hill: Point of Departure to Compulsion!!!!! Revisited

Andrew Hill: Point of Departure to Compulsion!!!!! Revisited

By

Sign in to view read count
Andrew Hill: Point of Departure to Compulsion!!!!! Revisited
Point of Departure di Andrew Hill, inciso nel marzo 1964 e pubblicato dalla Blue Note una manciata di mesi dopo, è uno degli album di culto di quello che viene definito appunto Blue Note Style, ciò che la gloriosa etichetta fondata un quarto di secolo prima da Alfred Lion e Francis Wolff seppe brillantemente "illustrare" in particolare in quei turbolenti sixties, anni di grandi rivoluzioni culturali cui il jazz diede una mano tutt'altro che secondaria, come la stessa Blue Note non mancò del resto di documentare, anche se qui si tratta di qualcosa di diverso, qualcosa di intermedio fra la longa manus (e relativa eredità) bop e, appunto, l'iconoclastia free. In questa linea di mezzo si colloca quindi il capolavoro di Hill, rappresentandone, come dicevamo, uno degli esempi più fulgidi e—diremmo—paradigmatici.

Nel sestetto che lo incise un ruolo centrale gioca ovviamente colui che rappresenta un po' l'emblema di questo indirizzo (che peraltro seppe spesso oltrepassare, in proprio o accanto ad altre figure carismatiche). Stiamo parlando naturalmente di Eric Dolphy, destinato purtroppo a lasciarci tre mesi quasi esatti dopo queste incisioni, ma almeno personaggi come Joe Henderson, Richard Davis e Tony Williams sono a loro volta quanto mai significativi, ognuno con le proprie esperienze, dell'indirizzo di cui sopra (Kenny Dorham, per parte sua, apparteneva alla generazione dei boppers, ma seppe calarsi splendidamente nel ruolo).

La musica è vibrante, mai banale (Andrew Hill, scomparso nel 2007, era un compositore, un uomo-musica, coi fiocchi), meravigliosamente strutturata e sempre ispirata, ciò che avviene anche nel secondo LP, Compulsion, inciso nell'ottobre 1965, con un organico allargato a due percussionisti (ma con una sola ancia). Mancano magari i guizzi di Dolphy, ma tutto procede ugualmente sulla direttrice del jazz con la J maiuscola (e c'è comunque, fra gli altri, John Gilmore, non così facile da trovare al di fuori dell'Arkestra di Sun Ra).

Insomma: una riedizione spettacolare, indispensabile, per una durata complessiva di ottanta minuti appena scarsi. C'è altro?

Album della settimana.

Track Listing

Refuge; New Monastery; Spectrum; Flight 19; Dedication; Compulsion; Legacy; Premonition; Limbo.

Personnel

Additional Instrumentation

Kenny Dorham: trumpet (#1/5); Freddie Hubbard: trumpet, flugelhorn (#6/ 9); Eric Dolphy: alto saxophone, bass clarinet, flute (#1/5); Joe Henderson: tenor saxophone (#1/5); John Gilmore: tenor saxophone, bass clarinet (#6/9); Richard Davis (#1/5, 8), Cecil McBee (#6, 7, 9): double bass; Anthony Williams (#1/5), Joe Chambers (#6/9): drums; Renaud Simmons: congas (#6/9); Nadi Qamar: percussion [african drums], thumb piano (#6/9).

Album information

Title: Point of Departure to Compulsion!!!!! Revisited | Year Released: 2022 | Record Label: Ezz-thetics

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

In Duo
David Liebman, Jeff Williams
Two Moons
Michelle Lordi
Homage
Michael Weiss
Being
Chris Rottmayer

Popular

Compassion
Vijay Iyer
Jazz Hands
Bob James
Esengo
London Afrobeat Collective

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.