Home » Articoli » Manolo Cabras

My Playlist

Manolo Cabras

By

Sign in to view read count
1. Roberto Dani, Drama (stella nera, 2009)

Sono pochi gli artisti che riescono a esprimersi in maniera così naturale in solo. Un disco tridimensionale!!!!!

2. Edward Vesala, Lumi (ECM, 1987)

Per gli amanti dell'ECM anni '80. Un progetto decisamente originale con un'orchestrazione di ampio spettro e atipica. Divertente.

3.Jimmy Giuffre 3, 1961 (ECM, 1992)

Musica del futuro, registrata 57 anni fa... Attenzione, questo disco crea dipendenza.

4. Annette Peacock, An Acrobat's Heart (ECM, 2000)

Un'altro disco ECM unico nel suo genere. Testi, composizioni, arrangiamenti a cura di Annette Peacock. Un lavoro profondo e toccante.

5. Bill Evans, Trio 64 (Verve, 1964)

Forse l'unico documento registrato della collaborazione di Gary Peacock con Bill Evans. Un Bill Evans Trio gioioso e avventuroso.

6. Andrew Hill, Dusk (Palmetto, 2000)

Andrew Hill. Uno di quei pochi artisti che sono riusciti a evolversi fino all'ultimo dei suoi giorni. Con Dusk, conferma la sua visione musicale senza compromessi è intatta, non diluita e forse più avanzata che mai.

7. Benoit Delbecq Trio, The Sixth Jump (Songlines, 2010)

Definirei questo lavoro come un'apoteosi del contrappunto ritmico melodico. "Africa meets György Ligeti."

8. Paul Bley Quintet, Barrage (ESP, 1965)

Le composizioni di Carla Bley e un ensemble da capogiro. Paul Bley, piano; Marshall Allen sassofono contralto; Dewey Johnson tromba; Milford Graves percussioni; e come se non bastasse Eddie Gomez, al contrabbasso, che suona free jazz!!!).

9. Alice Coltrane, Universal Consciousness (Impulse!, 1971)

Il suo debutto in questo disco come organista è incredibile. Gli arrangiamenti, l'orchestrazione e il lavoro fatto in studio di registrazione sono anche notevoli. Un vero "trip" anni settanta.

10. Lilly Joel (Lynn Cassiers & Jozef Dumoulin), What Lies in the Sea (Sub Rosa, 2015)

Un disco da ascoltare rigorosamente da soli. Un viaggio nel mondo dell'improvvisazione elettronica, dolce, aggressivo e intellettuale allo stesso momento.

Foto: Roger Vantilt

Post a comment


FOR THE LOVE OF JAZZ
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

WE NEED YOUR HELP
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Tags

More

Jazz article: Mattias Ståhl: What I'm Listening To Now
Jazz article: Trish Clowes
My Playlist
Trish Clowes
Jazz article: The Ultimate Peggy Lee
Jazz article: Michael League
My Playlist
Michael League

Popular

Read ECM Records Touchstones: Part 1
Building a Jazz Library
ECM Records Touchstones: Part 1
Read ECM Records Touchstones: Part 2
Building a Jazz Library
ECM Records Touchstones: Part 2
Read Kurt Rosenwinkel: Minor Blues

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and includes upcoming jazz events near you.