All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Zeno De Rossi Trio: Kepos

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Zeno De Rossi Trio: Kepos
Uscito in anteprima nel 2013 in allegato alla rivista Musica Jazz e riedito nel 2014 per dalla El Gallo Rojo Records (con una traccia in più, l'ultima), Kepos è senza dubbio uno dei lavori migliori usciti nel nostro paese negli ultimi tempi. E la cosa non può stupire, dato che ha preso forma nella testa di uno dei nostri musicisti più seri e rigorosi, Zeno De Rossi, e dalla collaborazione con due suoi compagni di lungo corso, anch'essi tra le personalità più interessanti del jazz italiano (e non solo), Francesco Bigoni e Giorgio Pacorig.

Il lavoro comprende composizioni originali di De Rossi, affiancate da alcuni brani di altri autori: da Alfonso Santimone, altro storico collaboratore del batterista, a Robin Holcomb, Vic Chesnutt, Bill Frisell ed Elvis Costello, fino allo standard "This Is Always" che conclude il CD. Non mancano un paio di brevi improvvisazioni totali.

Quello che tuttavia caratterizza il CD è una ben precisa idea di suono, che prende forma in primo luogo dalla scelta di strumenti abbastanza inusuali in trio. In particolare è il Fender Rhodes di Pacorig a marcare profondamente le atmosfere, anche perché il tastierista friulano, che dello strumento è grande esperto, è assai abile a usarlo in modo originale, atipico e suggestivo, ora con delicato lirismo, ora screziando acidamente le improvvisazioni di Bigoni.

Quest'ultimo offre attraverso tutto il disco una prova maiuscola per espressività, inventiva, varietà tematica e timbrica. Più nitido e composto al clarinetto, ricco di variazioni e forme espressive al tenore, Bigoni si conferma qui come una delle nostre migliori ance: si ascoltino le sue ben diverse improvvisazioni in "Pitula" e "This Is Always" per credere, così come la sua performance nella splendida "Dark Moods."

Gran regista dell'operazione—i suoi due compagni non mancano di osservare come fin dal primo momento avesse un'idea ben precisa del progetto, messo poi a punto nel corso di una serie di concerti, del quale dettava loro le linee semplicemente suonando—De Rossi ne disegna anche i contorni con il suo personalissimo modo di interpretare la batteria, con la quale modula la musica del gruppo cambiandone lo sfondo del suono.

Disco dalle atmosfere estremamente varie, godibilissimo benché privo di qualsiasi ovvietà, Kepos è uno splendido esempio del nostro migliore jazz, quello purtroppo poco invitato ai festival e mai menzionato dai media "non specializzati."

Track Listing

Khaim (for Etty Hillesum and Natasha Czertok); Sournoise (for Paul Motian); Lapsus Memoriae; Deep Dead Blue; Dark Moods; Don’t Sit Under the Apple Tree with My Banjo on Your Knee; Met Einstein in a Dream (for Allen Ginsberg); Shades of Bill Frisell (for Bill Frisell); Funis Ambulans; Pitula (for Nicoletta); Cheyenne (for Lawrence D. “Butch” Morris); Fortright (by and for Vic Chesnutt); This Is Always.

Personnel

Zeno De Rossi: batteria, thingamagoop; Francesco Bigoni: clarinetto, sax tenore; Giorgio Pacorig: Fender Rhodes.

Album information

Title: Kepos | Year Released: 2015 | Record Label: El Gallo Rojo Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

View events near Venice
Jazz Near Venice
Events Guide | Venue Guide | Get App | More...

Shop Amazon

More

Live in Hawaii
Doug MacDonald
Lost in a Dream
Kristin Callahan
The Painter
Tobias Meinhart
Strollin'
Monaco, Meurkens, Hoyson, Lucas
Aufbruch
J. Peter Schwalm / Markus Reuter
Cool With That
East Axis

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.