All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

DST: Il sistema periodico

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
DST: Il sistema periodico
Un duo di jazz cameristico, piuttosto libero e sostanzialmente paritetico, che vede in scena due giovani musicisti entrambi impegnati a suonare legni—clarinetto e clarone Alberto Collodel, contrabbasso Simone Di Benedetto -ovvero strumenti dal suono scuro, materico, suggestivo. Questo ciò che sta alla base del suono di Il sistema periodico, il quale però -come testimonia il suo titolo -nella sua costruzione complessiva mette a frutto anche stimoli extramusicali, provenienti dall'omonimo libro di Primo Levi.

Le ragioni della scelta di quel testo come ispirazione di un disco di jazz, ancorché in equilibrio -come spesso accade -sul confine della musica contemporanea, paiono essere di due tipi diversi: da un lato per l'aspetto narrativo, confermato dal clima del lavoro, intimo, riflessivo, oscuro ancorché non drammatico, qual era lo spirito dello scrittore torinese; dall'altro per quello simbolico della struttura, perché ciascuno dei racconti di quel libro era ispirato da un elemento della tavola periodica, cosa che avviene anche qui per gran parte dei brani, così da lasciare i musicisti liberi da strutture troppo determinate, ma fornendo un vincolo ideale a far loro da guida.

Senza entrare nel merito del rapporto tra queste ispirazioni e la musica -cosa su cui solo i musicisti potrebbero esprimersi -e rimanendo solo a quest'ultima, va in primo luogo apprezzato il modo in cui entrambi i protagonisti lavorano sui rispettivi strumenti, esplorandone senza artifici le possibilità sonore e producendo, con grande interazione, un discorso narrativo articolato e vario, sempre fruibile nonostante l'assenza di materiali tematici lineari.

Le forme dialogiche che i due sviluppano sono varie e un buon esempio è l'incipit di "Idrogeno," nel quale -entro un procedere scoppiettante -si alternano momenti di unisono, relazioni più complementari e vere e proprie contrapposizioni, in presenza inoltre di forme espressive diverse -Di Benedetto alterna pizzicato, percussione e archetto, Collodel linee semplici, ora prolungate ora frammentarie, a colpi e vibrazioni d'ancia. Modalità che, al variare degli impasti, caratterizzano l'intero lavoro, e che cotribuiscono a esaltare l'eccellente colore dei suoni.

Escono dal "progetto" legato a Levi i brani d'apertura e di chiusura, che rimangono comunque pienamente coerenti al resto dell'album. Il primo, "Landscape #1," è firmato ad Di Benedetto e ha un andamento forse più lineare degli altri; l'altro, "110A," è invece di Anthony Braxton -e questo ci dice molto sulla progettualità musicale dei due giovani protagonisti.

CD suggestivo, eccellentemente realizzato, da ascoltare con molta attenzione.

Track Listing

Landscape #1; Argon; Idrogeno; Zinco; Ferro; Potassio; Nichel; Piombo; 110 A.

Personnel

Alberto Collodel: clarinetti; Simone Di Benedetto: contrabbasso;

Album information

Title: Il sistema periodico | Year Released: 2017 | Record Label: Aut Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Sing To The World
Benito Gonzalez
Quasar-Mach
Jeffrey Morgan
Inspirations
Mindaugas Stumbras
Genealogy
CODE Quartet
First Mile
Lamb Anderson Sorgen
What are the Odds?
Dennis Winge

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.