Home » Articoli » Album Review » Mat Maneri Quartet: Ash

Mat Maneri Quartet: Ash

Mat Maneri Quartet: Ash
Prosegue il viaggio nella memoria disgregata del passato che Mat Maneri aveva iniziato con Dust e che adesso riprende in questo Ash, assieme ai suoi fidati compagni di viaggio, il pianista Lucian Ban, il contrabbassista John Hébert e il batterista Randy Peterson.

Come nel lavoro del 2021, siamo di fronte a una musica rarefatta e onirica, prevalentemente dolente, entro la quale tracce di varia origine vanno a nutrire un processo marcatamente improvvisativo. La narrazione lirica è presente in modo discontinuo: assente sia nel brano che intitola l'album, cinereo come da programma per la frammentazione dei suoni e per il loro mood scuro, sia in "Earth," ove i suoni erranti si addensano maggiormente, ma senza una meta apparente, emerge invece di più nei due brani di Ban— "Dust to Dust," ancora rarefatto ma ove la ritmica detta un percepibile e coerente percorso in crescendo, e "Glimmer," nel quale finalmente i tempi accelerano, il piano si fa incedente, la viola reitera un tema melodico e limita i fraseggi espressivi.

Assai singolari "Brahms," basata sull'Andante della Sonata n. 1 del compositore tedesco e caratterizzata dalle commoventi linee distorte della viola del leader—affascinato da piccolo dall'esecuzione del brano da parte di un violista allievo del padre —e "Moon," titolo assai programmatico per un brano che in effetti pare evocare una surreale passeggiata della viola attraverso un paesaggio lunare tratteggiato dagli altri strumenti.

In controtendenza la conclusione, con un brano —"Could World Lullaby" —leggermente più veloce, in cui predominano le note alte del piano e la spinta propulsiva di contrabbasso e batteria, e nel quale la stessa viola, pur espressivamente meditabonda, pare evocare scenari più sereni, grazie forse anche all'uso di un frammento di una ninna nanna siciliana che Maneri ricorda essergli stata cantata dal nonno.

Disco interessante, raffinato e pieno di fascino, per il quale vale quanto detto del predecessore: forse non adatto a tutte le orecchie.

Album della settimana.

Track Listing

Ash; Dust to Dust; Earth; Brahms; Glimmer; Moon; Cold World Lullaby.

Personnel

Album information

Title: Ash | Year Released: 2023 | Record Label: Sunnyside Records


< Previous
Evolver

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Water is My Song
Synia Carroll
Pata Kandinsky
Norbert Stein
Tributes
Antonio Farao

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.