Home » Articoli » Live Review » Andrea Motis e Marco Mezquida al Teatro Golden di Palermo

Andrea Motis e Marco Mezquida al Teatro Golden di Palermo

Andrea Motis e Marco Mezquida al Teatro Golden di Palermo

Courtesy Jordi Calvera

By

Sign in to view read count
Andrea Motis e Marco Mezquida
Nomos Jazz 2022/2023
Teatro Golden
Palermo
8.12.2022

La formula piano/voce sembrava la più adatta per mettere in risalto le qualità della vocalist/trombettista Andrea Motis, astro nascente del jazz spagnolo. Ma la sua voce diafana, mutuata nello stile e nell'impostazione timbrica da Astrud Gilberto, è stata incapace di regalare sorprese al pubblico palermitano.

Spaziando tra bossa nova e repertorio jazzistico, l'artista catalana ha sfoderato indubbie doti tecniche senza mai decollare sul piano emozionale, fermandosi alla superficie degli standard senza trasfigurarli o immettervi qualcosa di personale. Le è mancato nella dimensione concertistica quel quid di creatività prodromica alla creazione di tesori inaspettati, oltre la mera ricerca della nota perfetta.

Le è superiore in tal senso il pianista Marco Mezquida, cui si devono i momenti avvincenti di un concerto in chiaroscuro tra luci e ombre. Un musicista duttile e flessibile, che padroneggia con piglio creativo la molteplicità delle influenze culturali assimilate, ricreate nelle sue composizioni originali. Lo dimostra anche il saper incorporare l'aspetto percussivo dello strumento, al fine di implementare la tavolozza dei colori in chiave ritmica. La sua è una musica estremamente colta, intesa come celebrazione di una libertà interpretativa che avrebbe meritato una partner più avventurosa, anche se brava.

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Jazz article: Jazz Is Dead at Nectar's
Jazz article: Cedric Burnside at Globe Hall
Jazz article: Roberto Olzer Trio at Studio Annette

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.