Home » Articoli » Album Review » Fay Victor Ensemble: Absinthe & Vermouth

1

Fay Victor Ensemble: Absinthe & Vermouth

By

Sign in to view read count
Fay Victor Ensemble: Absinthe & Vermouth
Fay Victor, il cui vocalizzare riecheggia certa drammaturgia nera come di una Betty Carter traslata nel contemporaneo (peraltro con una sua precisa ancestralità), sembra vivere la pratica musicale sostanzialmente nella sua essenza teatrale e oratoria. Ogni brano di questo suo nuovo album, dove il contorno tutto corde finisce per enfatizzare tale connotato, appare così una specie di atto unico in cui l'oralità (più che il canto in senso stretto) conduce la parola verso territori netti, corporali, come scolpiti.

A volte il tutto non riesce a eludere una certa verbosità, un qualche eccesso di misura, e lo stesso ruolo di Anders Nilsson e Ken Filiano si rivela talora un po' troppo subalterno, ma l'impatto è comunque forte, deciso, per quanto, episodio dopo episodio, si tenda a indugiare su situazioni fin troppo omogenee.

Non mancano peraltro momenti felicemente eccentrici, tipo il dialogo strumentale che suggella l'iniziale "Big Bag," o la maggior cerebralità riscontrabile qua e là, per esempio in "Robot Clown," con chiacchiericci semicantati che s'intersecano sopra il deambulare del contrabbasso (un processo analogo ritorna nel brano conclusivo), o ancora una certa obliqua astrazione presente, pur a intermittenza, in "The Sign at the Door."

Il risultato è un album magari diseguale negli esiti, che ora attrae e ora può anche respingere per certe soluzioni un po' troppo calcate, ma comunque in possesso di una sua fisionomia precisa, un suo temperamento, una sua indiscussa ragion d'essere.

Track Listing

Big Bag; Crystal; I’m on a Mission/Paper Cup; Gunk; Robot Clown; Seashore; Talk Talk; The Sign at the Door; Shaded in Grey.

Personnel

Fay Victor
vocals

Fay Victor: voce; Anders Nilsson: chitarra, effetti, voce; Ken Filiano: contrabbasso, effetti, voce, megafono.

Album information

Title: Absinthe & Vermouth | Year Released: 2014 | Record Label: Greene Avenue Music


< Previous
Jøa

Next >
Landmarks

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.