2

Brussels Jazz Orchestra: Wild Beauty

Maurizio Zerbo BY

Sign in to view read count
Brussels Jazz Orchestra: Wild Beauty
Benchè candidato alla vincita di un Grammy Award, Wild Beauty, non è certo uno dei migliori CD della Brussels Jazz Orchestra. A conti fatti, i due prestigiosi ospiti non costituiscono il valore aggiunto di un progetto che naviga senza grandi colpi d'ala in un quieto mainstream. Joe Lovano è un magnifico solista, ma le sue composizioni non sembrano esaltare le qualità della migliore big-band jazz europea di oggi. L'arrangiatore Gil Goldstein è abile nell'organizzare il discorso musicale, finendo però con il privilegiare la magniloquenza del sassofonista statunitense rispetto alla dialettica con le varie sezioni orchestrali.

Ne discende un percorso per sax dove l'orchestra ha prevalentemente il ruolo di mera cornice, con il freno a mano tirato. I suoi componenti ben si destreggiano nel cogliere il mood dei vari brani, con cui il feeling è risultato però abbastanza deficitario. In virtù di un gioco ritmico brillante e di un accompagnamento puntuale ma mai debordante, i musicisti non sfigurano ma avrebbero meritato soluzioni più accattivanti.

Ispirati ad un vasto ambito di stili, gli arrangiamenti mirano a produrre un robusto swing dove parti scritte e solistiche sono ben equilibrate. Ma regna sulla musica un ordine piuttosto rigido, che lascia libertà solo di reiterazione delle parti ordinate.

Track Listing

Wild Beauty; Powerhouse; Streets of Naples; Our Daily Bread; Big Ben; Sanctuary; Park Miss Etna; Viva Caruso.

Personnel

Joe Lovano, Frank Vaganèe, Dieder Limbourg, Kurt Van Herck, Bart Defoort, Bo Van Der Werf: sassofoni; Serge Plume, Nico Schepers, Pierre Drevet, Jeroen Malderen: tromba, flicorno; Marc Godfroid, Lode Mertens, Frederik Heirman, Laurent Hendrick: trombone; Hendrik Braeckman: chitarra; Nathalie Loriers; Jos Machtel: contrabbasso; Tony Vitacolonna: batteria.

Album information

Title: Wild Beauty | Year Released: 2014 | Record Label: Half Note Records

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Code of Being
James Brandon Lewis Quartet
Beyond Here
Beth McKenna
Twelve Bass Tunes
Hernâni Faustino
Codebreaker
Matthew Shipp
Monsters' Impromptu
Lee Heerspink
A Song of Hope
Eric Wyatt

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.