Home » Articoli » Album Review » Paul Brody's Sadawi: Vanishing Night

Paul Brody's Sadawi: Vanishing Night

By

Sign in to view read count
Paul Brody's Sadawi: Vanishing Night
Cinquantaseienne di Seattle, figlio di padre ucraino e madre ebrea fuggita da Vienna, il compositore e trombettista Paul Brody si muove da anni in molti campi musicali, dal jazz alla musica per il teatro, dalle installazioni al klezmer, lavorando ora negli Stati Uniti, ora in Europa, in particolare in Germania. Questo lavoro -registrato a Berlino -lo vede alla testa del quintetto Sadawi, una formazione con cui ha già inciso numerose volte, in alcuni casi per la Tzadik di John Zorn.

La sua ecletticità viene valorizzata nel programma del disco, che è vario ma uniforme nei colori e negli stilemi, raccogliendo alcune composizioni originali e quattro brani scritti, o meglio rielaborati, per il teatro musicale. Raccolti sotto il titolo «Theater Suite for David Marton», sono «Lacrimosa», da Mozart, «One Charming Night», da Henry Purcell, «Die Nacht», da Haydn, e «Prelude XII», da Bach. Si osservi che, seppur riconoscibili, i brani sono completamente riscritti e proposti in una forma originalissima, che niente ha a che fare né con arrangiamenti jazz, né con pastiche scivolanti nel kitsch.

Anche in esse emerge la scrittura originale di Brody, il quale -pur rimanendo entro un contesto di avanguardia jazzistica -amplia gli arrangiamenti nella direzione dell'orchestrazione europea, grazie anche alle influenze klezmer, e affianca agli assoli una fitta trama strumentale, molto scritta e dalle precise suggestioni narrative. Vi eccellono i clarinetti di Christian Dawid e la chitarra di Christian Kögel, le striature elettriche della quale creano spesso una particolare atmosfera, mentre il basso di Martin Lillich sostiene poderosamente le architetture.

Sorprendenti i cambi di scenario da brano a brano: dopo un'apertura pensosa, «Mighty Man» fa pensare a certi brani della Brass Band di Lester Bowie -bravissimo qui Brody alla sordina -nel successivo «Two Self Portraits» si oscilla tra narrazione brumosa e klezmer e in «Thankfulness», complice la presenza della voce di Jelena Kuljic, ci si ritrova in quel contesto europeo che caratterizza anche la citata suite.

Come ulteriore segno della poliedricità di Brody, che è anche scrittore, l'ultima traccia, dai sapori quasi country, è curiosamente attraversata dalla sua lettura di una storia il cui testo è riportato nel libretto.

CD della settimana

Track Listing

Gathering Light; Mighty Max; Two Sel Portraits; Thankfulness; Grimace; Night Bloom; Lacrimosa; One Charming Night; Die Nacht; Prelude XII; Vanishing Night.

Personnel

Paul Brody: trumpet, programming, voice; Christian Dawid: clarinets; Christian Kögel: guitar; Martin Lillich: bass; Michael Griener: drums; Jelena Kuljic: voice.

Album information

Title: Vanishing Night | Year Released: 2017 | Record Label: Enja Records


Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Nimble Digits
Geoff Stradling
The Death Of Kalypso
Angles + Elle-Kari With Strings
Soundlift Berlin-New York
Stephen Gauci / Joe Hertenstein / Alexander von...

Popular

The Seagull's Serenade
Dominik Schürmann
Heartland Radio
Remy Le Boeuf’s Assembly of Shadows

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.