Thomas Stronen: Time Is A Blind Guide

Neri Pollastri BY

Sign in to view read count
Thomas Stronen: Time Is A Blind Guide
Affermatosi con Food, gruppo elettrico che guida da anni assieme al sassofonista Iain Ballamy (clicca qui per leggere la recensione del loro ultimo album, This Is Not a Miracle), il batterista norvegese Thomas Strønen presenta qui il primo lavoro della sua nuova formazione denominata come l'album stesso Time Is a Blind Guide.

Si tratta di un ensemble britannico-norvegese, interamente acustico e dalla composizione piuttosto sorprendente: accanto alla batteria e alle percussioni del leader figurano infatti un pianoforte, tre archi e -in metà delle tracce -altre due percussioni. L'organico muta al cambiare dei brani e anche nel corso di ciascuno di essi, trasformandosi da piano trio in gruppo d'archi e perfino, in alcuni passaggi, in ensemble di sole percussioni.

Non meno sorprendente è la musica espressa, tutta della penna di Strønen, nella quale il quarantaquattrenne musicista di Oslo fa convergere molte delle prioprie variegate influenze musicali: il jazz (il primo "Everything Disappears"), la tradizione norvegese (che si percepisce in "The Stone Carriers" o "I Don't Wait For Anyone"), il minimalismo (che alimenta certe reiterazioni), la musica giapponese e indonesiana (che fa capolino spesso e soprattutto, neanche tanto velatamente, in "Pipa" o "As We Wait for Time").

Detto che il secondo "Everything Disappears," solo di percussioni di Strønen, è un omaggio allo scomparso John Taylor, con cui aveva lavorato in passato, va aggiunto che, pur in assenza di fiati, Time Is a Blind Guide riesce a suonare come se fossero in organico e anche che il lavoro tiene sempre desta l'attenzione, nonostante la contenuta intensità dinamica e il clima complessivamente "nordico."

Si comprenderà così perché questo album sia da tenere in attenta considerazione, così come i prossimi progetti della formazione.

Track Listing

The Stone Carriers; Tide; Everything Disappears I; Pipa; I Don’t Wait for Anyone; The Drowned City; Lost Souls; Everything Disappears II (Ode To JT); Time Is a Blind Guide; As We Wait for Time; Simples.

Personnel

Thomas Strønen: batteria, percussioni; Kit Downes: pianoforte; Håkon Aase: violino; Ole Morten Vågan: contrabbasso; Lucy Railton: violoncello; Siv Øyunn Kjenstad: percussioni; Steinar Mossige: percussioni.

Album information

Title: Time Is A Blind Guide | Year Released: 2016 | Record Label: ECM Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

A New Dawn
Marius Neset
Graduation
Il Sogno
Live!
Chick Corea Akoustic Band with John Patitucci &...
Detail - 90
Frode Gjerstad / Kent Carter / John Stevens
Tri-Cycle
Alex Jenkins Trio
Chartreuse
Gaetano Letizia

Popular

Absence
Terence Blanchard featuring The E-Collective
The Garden
Rachel Eckroth
Uma Elmo
Jakob Bro

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.