Home » Articoli » Album Review » Kevin Sun: The Depths of Memory

Kevin Sun: The Depths of Memory

Kevin Sun: The Depths of Memory
Kevin Sun è un ancor giovane sassofonista e compositore newyorkese di origini asiatiche non troppo conosciuto alle nostre latitudini, ma già autore di numerosi lavori che lo hanno segnalato alla critica d'oltreoceano e fatto crescere in considerazione presso i suoi colleghi. Sun è musicista dotato di grande talento ed altrettanta grande ambizione -soprattutto compositiva-come ben illustrato dai due doppi cd The Sustain of Memory (Endectomorph, 2019) e il suo ideale seguito The Depths of Memory, suddiviso come il precedente in tre lunghe suite e realizzato con il medesimo quintetto con protagonisti intercambiabili a seconda dei brani.

" From All This Stillness " è suite suddivisa in sette brani dalla durata media intorno ai tre minuti, sette quadri sonori che mettono in mostra la sofisticata scrittura del leader e le dinamiche di un quintetto in grado di cambiare pelle con naturalezza passando da spigolose improvvisazioni a ipnotiche iterazioni ritmiche, fino a crepuscolari atmosfere. Nei tre lunghi brani di " Eponymous Circle ," seconda suite -ecco che compare la tromba di Adam O'Farrill e l'atmosfera si rasserena, la narrazione scorre fluida, la musica respira. Nessuna smanceria, s'intende, nessuna deriva bucolica semplicemente una musica che privilegia l'elemento melodico, comunque mai scontato.

" The Depths in Slow Motion " è la terza e conclusiva suite suddivisa in nove brani di lunghezza variabile. Qui la musica diventa più astratta e misteriosa, con improvvise nervature e spigolosità che sorprendono, i solisti hanno maggior libertà d'azione e si lanciano in avventurose esplorazioni sonore. Nell'arco dei due cd il gruppo si muove compatto e coeso, stupendamente coordinato dal leader, ma una menzione particolare spetta al pianista Dana Saul, sicuro riferimento armonico nello sviluppo delle composizioni, autore di pregevoli assoli e di un scintillante pezzo di bravura in «From Some Unseen Center». Album che suscita interesse in diverse direzioni e altamente consigliato.

Album della settimana.

Track Listing

CD 1: From All This Stillness/Frozen in Profile; Interior Choruses; From Some Unseen Center; Elliptical Blue; Ghosts Of Repetition; From Some Unseen Center (reprise); Shadow Meridian. Eponymous Cycle I; II; III. CD 2: The Depths In Slow Motion I - IV; After Depths.

Personnel

Album information

Title: The Depths of Memory | Year Released: 2023 | Record Label: Endectomorph Music


< Previous
Magical Incantation

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

The Island
Kasper Rietkerk
More Human
Splashgirl + Robert Aiki Aubrey Lowe
Switch
Kenny Reichert
Harken!
Threeway with special guest John Etheridge

Popular

My Prophet
Oded Tzur
Time Again
Koppel, Blade, Koppel
September Night
Tomasz Stanko Quartet

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.