Home » Articoli » The Complete Louis Armstrong Columbia and Rca Victor Studio Sessio...

Building a Jazz Library

The Complete Louis Armstrong Columbia and Rca Victor Studio Sessions 1946-1966

The Complete Louis Armstrong Columbia and Rca Victor Studio Sessions 1946-1966

Courtesy Mosaic

By

Sign in to view read count
Allora, mettiamo tutti gli aggettivi all'inizio: spettacolare, tentacolare, perfetto, luccicante, esaustivo, infinito, entusiasmante. Potremmo andare avanti per un bel po' di righe ma sarebbe anche stupido anche perché parlare di qualcosa che interessa uno dei nomi che hanno inventato il jazz, per di più in uno dei suoi periodi migliori sia per produzione che per altezza qualitativa, è un po' come santificare la Croce Rossa.

Parliamo e scriviamo di un lavoro largamente atteso e finalmente messo in commercio in edizione limitata a 3500 copie con libretto di 44 pagine dalla straordinaria Mosaic, vale a dire la realmente esclusiva etichetta discografica fondata da Michael Cuscuna e Charlie Lourie nel 1983 e specializzata nella pubblicazione di edizioni limitate, ristampe e collezioni di rarità del periodo storico della storia del jazz.

The Complete Louis Armstrong Columbia and RCA Victor Studio Sessions 1946-1966 è un cofanetto strepitoso e raccoglie in sette CD le registrazioni complete di uno dei periodi migliori di Louis Armstrong, vale a dire quello (strappato alla Decca) collegato alle sue prime apparizioni nei cataloghi Columbia e Rca Victor dal 1946 al 1966. Gli anni di alcuni dei capolavori del trombettista di New Orleans quali Louis Armstrong plays W.C. Handy, Satch Plays Fats o The Real Ambassador, in breve alcune delle incisioni davvero seminali della storia del jazz, oltre una manciata di singoli, EP e altre collaborazioni sparse.

Un lavoro che permette sul serio, come indica il flano pubblicitario della Mosaic, di "entrare nello studio di registrazione di Armstrong" come mai era accaduto prima anche perché George Avakian, il produttore discografico di origine armena famoso per tanti suoi lavori in Columbia come ad esempio quelli con Miles Davis, era talmente puntiglioso e perfezionista che puntava innanzitutto ad ottenere "takes" perfette da ogni punto di vista ma, toglieva quasi immediatamente dal tavolo di lavoro ogni altra cosa, per lui secondaria, e che non sarebbe servita all'economia del disco finale. Mosaic, con un lavoro certosino che nessun altro avrebbe potuto fare, ha recuperato dal fondo dei cassetti tutto ciò che era rimasto fuori e inascoltato da "orecchie fine," recuperando minuti e minuti di musica totalmente inedita fra cui perle di bellezza assoluta.

In breve, più di tre ore di materiale bonus, incluse registrazioni non pubblicate, prove oltre che amene e divertenti discussioni in studio che aiutano a comprendere la progressione della creazione di un brano.

Il suono—splendidamente ripulito da ogni problema collegato alla polvere del tempo—trasmette ad esempio i celebrati All Stars di Armstrong al meglio della loro forma e l'atmosfera felice che caratterizzava le sedute di registrazione. Le fotografie completamente inedite contenute nel libretto curato dall'autorità di Ricky Riccardi (ovverosia l'uomo che al mondo ha saputo raccontare tutto e meglio del trombettista benché i due non si siano mai incontrati) e recuperate dalle collezioni della Louis Armstrong Educational Foundation, lo testimoniano apertamente.

Quasi 50 anni dopo la sua scomparsa, il valore di Louis Armstrong come trombettista, cantante, attore, autore, sostenitore dei diritti civili rimangono ineguagliabili. Un musicista pressoché unico, capace di lasciare dietro si sé una gigantesca totalità di lavori senza tempo con dischi di successo in ogni decennio attraversato.

Le note di Riccardi insegnano come nessun altro avrebbe potuto fare: "La storia inizia nel 1946 con Louis Armstrong che porta ancora una big band in tutto il paese in una serie infinita di one-nighters. Dopo aver firmato un nuovo contratto con la RCA Victor, Armstrong fece immediatamente le sue prime registrazioni con Duke Ellington come parte di una data "Esquire All-American 1946 Award Winners" supervisionata da Leonard Feather. La RCA diede ad Armstrong l'opportunità di registrare la sua normale band di lavoro, ma mise anche in mostra il trombettista nell'ambiente di un piccolo ensemble grazie alle riprese di New Orleans nell'autunno del 1946. Armstrong registrò quattro lati sensazionali con Bobby Hackett e Jack Teagarden nel giugno 1947, portando alla fine alla formazione del suo popolare piccolo gruppo, gli All Stars."

Ma se tutte le 29 registrazioni RCA del 1946-1947 di Armstrong sono presentate qui con superba fedeltà, quelle marchiate Columbia specialmente del biennio '54-'55 (quello dei dischi sopra citati) raggiungono vertici assoluti anche dal punto di vista prettamente artistico.

Se Louis Armstrong Plays W.C. Handy, a lungo considerato come il miglior long-playing dell'intera carriera di Armstrong, propone—come già scritto sopra—i famosi All Stars di Armstrong, con Trummy Young, Barney Bigard, Billy Kyle, Arvell Shaw, Barrett Deems e Velma Middleton al massimo della forma in un'incisione dedicata ad uno dei "padri del blues" per eccellenza, Satch plays Fats voluto quale continuazione della prima incisione dal manager di Armstrong Joe Glaser e dedicato al vecchio grande amico Fats Waller, raggiunge momenti di perfezione forse mai ottenuti prima da un formazione jazzistica.

Le fondamentali note del libretto aiutano poi a comprendere la genesi del successivo importante lavoro di Armstrong: "Nel settembre 1957, Louis Armstrong mise in gioco la sua intera carriera per parlare contro l'ingiustizia di Little Rock, Arkansas, disgustato dal governatore Oval Faubus che aveva inviato la Guardia Nazionale dello stato per impedire a nove studenti afroamericani di frequentare la Little Rock Central High School. 'Per come stanno trattando la mia gente nel sud, il governo può andare all'inferno,' sentenziò Armstrong ai giornalisti, facendo notizia in tutto il mondo. Nessun altro nel mondo del jazz parlò in quel momento, ma due figure furono profondamente commosse dalla coraggiosa presa di posizione di Armstrong: Dave e Iola Brubeck. I Brubeck iniziarono immediatamente a scrivere quello che immaginavano come un sontuoso musical di Broadway basato sull'idea che gli "ambasciatori del jazz" che il Dipartimento di Stato mandava in giro per il mondo fossero più importanti degli ambasciatori politici, anche se molti di quegli stessi musicisti stavano combattendo per i loro diritti nella propria patria. L'opera fu originariamente intitolata nel 1959 World, Take a Holiday e fu scritta per avere come protagonisti Louis Armstrong, Carmen McRae e il trio vocale di Lambert. Incapace di far decollare il loro lavoro a Broadway, Brubeck usò la sua influenza post-"Take Five" per far registrare alla Columbia selezioni dalla partitura del loro lavoro, ora intitolato The Real Ambassadors, nel 1961."

Il lavoro riuscì a dare ancora maggiore importanza e spessore al lavoro di Armstrong consegnandolo all'Olimpo.

Insomma, anche se il box di cui stiamo scrivendo sarebbe stato una perfetta strenna natalizia, risulta essere un acquisto essenziale per chiunque sia interessato a Satchmo. Certificato dalla bellezza congenita delle produzioni Mosaic, l'unico problema con il quale ci si può scontrare è il fatto dell'edizione limitata.

Quasi inutile parlare della bellezza di alcune tracce, le celeberrime e fondamentali "St. Louis Blues" o "Summer Song" su tutte. E, tanto ancora per citarne solo alcuni, gli essenziali interventi della voce di Velma Middleton (che non era certamente Ella Fitzgerald ma che a lei si avvicinava moltissimo), i duetti con Jack Teagarden, gli emozionanti assoli di Barney Bigard o ancora quelli esplosivi di Trummy Young fanno davvero accapponare la pelle tanta è la bellezza che trasudano.

Se poi l'ascoltatore ascolta con l'aiuto del tanto dettagliato libretto descritto, riesce veramente a perdersi nella creazione e nel perfezionamento dei dettagli di ogni performance. Armstrong è unico sia allo strumento che al canto e dimostra indirettamente, quando all'opera con i suoi All Stars, di voler scegliere la strada del gruppo più ristretto rispetto a quella della grande formazione orchestrale che invece RCA preferirebbe in stile forse più moderno e targato Ellington.

Nel box appaiono pure vere e proprie chicche come, ad esempio, quelle tratte da una sessione singola del 1956 per la RCA che include due canzonette certamente inutili e tratte da uno spettacolo televisivo. La "Music to Shave By" del 1959 presentava Armstrong, Bing Crosby, Rosemary Clooney e gli Hi-Lo's che vendevano un rasoio elettronico. Fu in origine pubblicato come un disco flessibile all'interno della rivista Look.

Sicuramente interessante è poi la serie di takes dedicate a "Mack the Knife." La Mosaic include circa 20 minuti di prove e alternanze, permettendoci di ascoltare come è stata assemblata la versione finale incisa con gli All-Stars: "La vedova di Weill, Lotte Lenya, che all'epoca interpretava Polly Peachum in una produzione di Broadway di "The Three Penny Opera," venne in studio su invito di Avakian. Il duetto di Lenya e Armstrong non andò troppo bene, a causa del vibrato palpitante di Lenya e della mancanza di swing. Armstrong istruì Lenya delicatamente, e alla fine lei riuscì ad inchiodare un punto problematico dell'arrangiamento.

Come un montatore cinematografico, George Avakian creò dei master assemblando liberamente porzioni di tutte le takes disponibili. Riccardi nota che c'erano così tante giunzioni nel coro vocale di Armstrong su "Mack the Knife" che la troupe di Mosaic riunita non poteva contarle tutte! Apparentemente, la registrazione degli All-Stars era disponibile intatta in forma digitale, così che Mosaic poteva semplicemente copiare il taglio esistente piuttosto che ricrearlo da zero. Tuttavia, nei casi degli album prodotti da Avakian, Louis Armstrong Plays W.C. Handy e Satch Plays Fats, le condizioni inadatte dei nastri master hanno reso una ricostruzione totale delle modifiche di Avakian una necessità assoluta. Ad aggravare il puzzle generale c'erano le ristampe del 1980 di questi album, prodotte da Michael Brooks. Dato che a quel tempo mancavano i nastri master, Brooks fu costretto a creare nuove versioni di queste registrazioni usando takes alternativi."

Le righe appena descritte testimoniano la quasi inaudita meticolosità del gruppo di produzione dell'opera della Mosaic diretto da Riccardi.

Inutile aggiungere altro. Di ognuno dei tre dischi spesso citati in questa presentazione si potrebbero scrivere capitoli ma resta su tutto l'impressionante forza creativa di Armstrong. Se chi legge è un accanito esploratore della discografia di Armstrong sappia che questo immenso ed importante lavoro rappresenta il complemento ideale del box in nove CD pubblicato da Columbia nel 2014 e dedicato alle versioni dal vivo in concerto dello stesso materiale. Lo stesso che Armstrong portava in tour in quegli anni davvero importanti e che resterà per sempre nella storia del jazz.

Elenco dei brani

  • The RCA Victor 78 Singles
  • 1-1 Esquire All-American 1946 Award Winners— Long Long Journey 4:33
  • 1-2 Esquire All-American 1946 Award Winners— Snafu 4:16
  • 1-3 Louis Armstrong And His Orchestra— Linger In My Arms A Little Longer 2:57
  • 1-4 Louis Armstrong And His Orchestra— Whatta Ya Gonna Do? 2:53
  • 1-5 Louis Armstrong And His Orchestra— No Variety Blues 2:54
  • 1-6 Louis Armstrong And His Orchestra— Joseph 'N His Brudders 3:03
  • 1-7 Louis Armstrong And His Orchestra— Back O' Town Blues 3:15
  • 1-8 Louis Armstrong & His Hot Seven— I Want A Little Girl 3:01
  • 1-9 Louis Armstrong & His Hot Seven— Sugar 3:25
  • 1-10 Louis Armstrong & His Hot Seven— Blues For Yesterday 2:36
  • 1-11 Louis Armstrong & His Hot Seven— Blues In The South 3:03
  • 1-12 Louis Armstrong And His Orchestra— Endie 2:53
  • 1-13 Louis Armstrong And His Orchestra— The Blues Are Brewin' 2:55
  • 1-14 Louis Armstrong And His Dixieland Seven— Do You Know What It Means To Miss New Orleans 3:00
  • 1-15 Louis Armstrong And His Dixieland Seven— Where The Blues Were Born In New Orleans 3:06
  • 1-16 Louis Armstrong And His Dixieland Seven— Mahogany Hall Stomp 2:57
  • 1-17 Louis Armstrong And His Orchestra— I Wonder, I Wonder, I Wonder 2:33
  • 1-18 Louis Armstrong And His Orchestra— I Believe 3:00
  • 1-19 Louis Armstrong And His Orchestra— Why Doubt My Love 3:24
  • 1-20 Louis Armstrong And His Orchestra— It Takes Time 2:40
  • 1-21 Louis Armstrong And His Orchestra— You Don't Learn That In School 2:41
  • 1-22 Louis Armstrong And His All-Stars— Jack-Armstrong Blues 3:01
  • 1-23 Louis Armstrong And His All-Stars— Rockin' Chair 3:06
  • 1-24 Louis Armstrong And His All-Stars— Some Day (You'll Be Sorry) 3:13
  • 1-25 Louis Armstrong And His All-Stars— Fifty-Fifty Blues 2:59
  • RCA Victor & Columbia Singles
  • 2-1 Louis Armstrong And His All-Stars— A Song Was Born 3:20
  • 2-2 Louis Armstrong And His All-Stars— Please Stop Playing Those Blues, Boys 3:20
  • 2-3 Louis Armstrong And His All-Stars— Before Long 2:55
  • 2-4 Louis Armstrong And His All-Stars— Lovely Weather We're Having 3:19
  • 2-5 Louis Armstrong And His All-Stars— 'Taint What You Do 2:47
  • 2-6 Louis Armstrong And His All-Stars— Back O' Town Blues 3:51
  • 2-7 Louis Armstrong And His All-Stars— Mack The Knife 3:25
  • 2-8 Louis Armstrong And His All-Stars With Lotte Lenya— Mack The Knife 3:13
  • 2-9 Louis Armstrong— Rain, Rain 2:40
  • 2-10 Louis Armstrong— I Never Saw A Better Day 3:13
  • 2-11 Bing Crosby, Louis Armstrong, Rosemary Clooney & The Hi-Lo's— Music To Shave By 2:45
  • 2-12 Louis Armstrong— Cabaret 3:10
  • 2-13 Louis Armstrong— Canal Street Blues 3:01
  • 2-14 Louis Armstrong And His All-Stars— 'Taint What You Do (-5 And Discussion From Rehearsal Take) 3:33
  • 2-15 Louis Armstrong And His All-Stars— Back O' Town Blues (Rehearsal) 5:50
  • 2-16 Louis Armstrong And His All-Stars— Mack The Knife (Rehearsal #1) 4:21
  • 2-17 Louis Armstrong And His All-Stars— Mack The Knife (-1) 3:51
  • 2-18 Louis Armstrong And His All-Stars— Mack The Knife (Rehearsal #2 And Voice Tracks) 2:43
  • 2-19 Louis Armstrong And His All-Stars— Mack The Knife (-3 And Inserts #1) 4:19
  • 2-20 Louis Armstrong And His All-Stars— Mack The Knife (-7) 3:35
  • 2-21 Louis Armstrong And His All-Stars With Lotte Lenya— Mack The Knife (BDs And Inserts) 8:35
  • 2-22 Louis Armstrong And His All-Stars— Mack The Knife (Moritat) (Instrumental) 2:11
  • Louis Armstrong Plays W.C. Handy (Master LP And Alternates)
  • 3-1 Louis Armstrong And His All-Stars— St. Louis Blues 8:53
  • 3-2 Louis Armstrong And His All-Stars— Yellow Dog Blues 4:16
  • 3-3 Louis Armstrong And His All-Stars— Loveless Love 4:28
  • 3-4 Louis Armstrong And His All-Stars— Aunt Hagar's Blues 4:59
  • 3-5 Louis Armstrong And His All-Stars— Long Gone 5:11
  • 3-6 Louis Armstrong And His All-Stars— The Memphis Blues 3:00
  • 3-7 Louis Armstrong And His All-Stars— Beale Street Blues 4:57
  • 3-8 Louis Armstrong And His All-Stars— Ole Miss Blues 3:27
  • 3-9 Louis Armstrong And His All-Stars— Chantez-Les Bas 4:48
  • 3-10 Louis Armstrong And His All-Stars— Hesitating Blues 5:21
  • 3-11 Louis Armstrong And His All-Stars— Atlanta Blues 4:34
  • 3-12 Louis Armstrong And His All-Stars— St. Louis Blues (-3) And Armstrong / Avakian Discussion 12:11
  • 3-13 Louis Armstrong And His All-Stars— St. Louis Blues (-4) 8:57
  • 3-14 Louis Armstrong And His All-Stars— Yellow Dog Blues (-1) 4:32
  • Louis Armstrong Plays W.C. Handy (Alternates)
  • 4-1 Louis Armstrong And His All-Stars— Loveless Love (Rehearsal Take) 6:10
  • 4-2 Louis Armstrong And His All-Stars— Loveless Love (-8) 4:38
  • 4-3 Louis Armstrong And His All-Stars— Loveless Love (Insert Take) 3:28
  • 4-4 Louis Armstrong And His All-Stars— Aunt Hagar's Blues (-1 Through -4) 5:13
  • 4-5 Louis Armstrong And His All-Stars— Aunt Hagar's Blues (-9) 5:12
  • 4-6 Louis Armstrong And His All-Stars— Alligator Story 0:48
  • 4-7 Louis Armstrong And His All-Stars— Long Gone (Rehearsal #1) 5:15
  • 4-8 Louis Armstrong And His All-Stars— Long Gone (-1 And Rehearsal #2) 5:17
  • 4-9 Louis Armstrong And His All-Stars— Long Gone (-5) 7:53
  • 4-10 Louis Armstrong And His All-Stars— The Memphis Blues (-2) 3:09
  • 4-11 Louis Armstrong And His All-Stars— Beale Street Blues (-1) 4:35
  • 4-12 Louis Armstrong And His All-Stars— Ole Miss Blues (-1) 4:47
  • 4-13 Louis Armstrong And His All-Stars— Ole Miss Blues (-3) 4:43
  • 4-14 Louis Armstrong And His All-Stars— Chantez-Les Bas (-2) 3:53
  • 4-15 Louis Armstrong And His All-Stars— Hesitating Blues (Rehearsal Take) 5:38
  • 4-16 Louis Armstrong And His All-Stars— Atlanta Blues (-2) 4:55
  • 4-17 Louis Armstrong And His All-Stars— Atlanta Blues (-3) 4:39
  • Satch Plays Fats (Master LP And Alternates)
  • 5-1 Louis Armstrong And His All-Stars— Honeysuckle Rose 2:53
  • 5-2 Louis Armstrong And His All-Stars— Blue Turning Grey Over You 4:57
  • 5-3 Louis Armstrong And His All-Stars— I'm Crazy 'Bout My Baby 4:26
  • 5-4 Louis Armstrong And His All-Stars— Squeeze Me 5:04
  • 5-5 Louis Armstrong And His All-Stars— Keepin' Out Of Mischief Now 3:20
  • 5-6 Louis Armstrong And His All-Stars— All That Meat And No Potatoes 5:17
  • 5-7 Louis Armstrong And His All-Stars— I've Got A Feeling I'm Falling 3:10
  • 5-8 Louis Armstrong And His All-Stars— Black And Blue 4:42
  • 5-9 Louis Armstrong And His All-Stars— Ain't Misbehavin' 3:58
  • 5-10 Louis Armstrong And His All-Stars— Honeysuckle Rose (-1) 5:00
  • 5-11 Louis Armstrong And His All-Stars— Honeysuckle Rose (-5) 3:12
  • 5-12 Louis Armstrong And His All-Stars— Blue Turning Grey Over You (-2) 4:50
  • 5-13 Louis Armstrong And His All-Stars— Blue Turning Grey Over You (-3 And Inserts) 6:47
  • 5-14 Louis Armstrong And His All-Stars— Blue Turning Grey Over You (-5) 5:28
  • 5-15 Louis Armstrong And His All-Stars— I'm Crazy 'Bout My Baby (-3) 4:53
  • 5-16 Louis Armstrong And His All-Stars— I'm Crazy 'Bout My Baby (-5) 4:55
  • 5-17 Louis Armstrong And His All-Stars— Squeeze Me (-1) 6:21
  • Satch Plays Fats (Alternates) And The Real Ambassadors (Master LP)
  • 6-1 Louis Armstrong And His All-Stars— Keepin' Out Of Mischief Now (-4) 3:37
  • 6-2 Louis Armstrong And His All-Stars— Keepin' Out Of Mischief Now (-9) 3:28
  • 6-3 Louis Armstrong And His All-Stars— All That Meat And No Potatoes (-1) 5:06
  • 6-4 Louis Armstrong And His All-Stars— I've Got A Feeling I'm Falling (-2) 3:27
  • 6-5 Louis Armstrong And His All-Stars— I've Got A Feeling I'm Falling (-5) 3:21
  • 6-6 Louis Armstrong And His All-Stars— Black And Blue (Rehearsal) 3:24
  • 6-7 Louis Armstrong And His All-Stars— Ain't Misbehavin' (-1) 4:46
  • 6-8 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Everybody's Comin' 1:50
  • 6-9 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Cultural Exchange 4:42
  • 6-10 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Good Reviews 2:09
  • 6-11 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Remember Who You Are 2:33
  • 6-12 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— My One Bad Habit 2:41
  • 6-13 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Summer Song 3:18
  • 6-14 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— King For A Day 3:41
  • 6-15 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Blow Satchmo 0:48
  • 6-16 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— The Real Ambassador 3:12
  • 6-17 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— In The Lurch 2:32
  • 6-18 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— One Moment Worth Years 4:22
  • 6-19 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— They Say I Look Like God 5:30
  • 6-20 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Since Love Had Its Way 2:35
  • 6-21 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— I Didn't Know Until You Told Me 3:02
  • 6-22 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Swing Bells / Blow Satchmo / Finale 6:03
  • The Real Ambassadors (Singles And Alternates)
  • 7-1 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Nomad 2:56
  • 7-2 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— You Swing Baby (The Duke) 2:36
  • 7-3 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Lonesome 2:30
  • 7-4 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Nomad (-10) 3:26
  • 7-5 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Lonesome (1st Version) (-2) 3:08
  • 7-6 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Lonesome (2nd Version) (-3 And Reading) 4:17
  • 7-7 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Everybody's Comin' (-2) 1:59
  • 7-8 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Cultural Exchange (-2) 5:29
  • 7-9 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Good Reviews (-7 / Tags #1 & #2) 2:40
  • 7-10 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Good Reviews (Insert -2) 1:48
  • 7-11 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Remember Who You Are (-6) 2:54
  • 7-12 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Summer Song (-2 And Inserts) 3:37
  • 7-13 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— King For A Day (-4) 4:09
  • 7-14 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Blow Satchmo (-1) 1:28
  • 7-15 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— The Real Ambassador (-4) (BD) 1:08
  • 7-16 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— The Real Ambassador (-5) 3:53
  • 7-17 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— One Moment Worth Years (-1) 4:29
  • 7-18 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— They Say I Look Like God (-1) 4:54
  • 7-19 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— They Say I Look Like God (-3) 5:14
  • 7-20 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Since Love Had Its Way (-2) 2:51
  • 7-21 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— I Didn't Know Until You Told Me (-5) 3:04
  • 7-22 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Swing Bells (Remake Insert #1-4) 0:45
  • 7-23 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Blow Satchmo (Remake -1) 1:11
  • 7-24 Louis Armstrong And His Band, Dave Brubeck, Lambert, Hendricks And Ross And Carmen McRae— Finale (-1) 0:33

Post a comment

Tags

More

Jazz article: John Coltrane: A Liturgical Discography
Building a Jazz Library
John Coltrane: A Liturgical Discography
Jazz article: What Next After Kind of Blue?
Building a Jazz Library
What Next After Kind of Blue?
Jazz article: From George Coleman to Meeco: Ten Overlooked Classics
Jazz article: The Essential Satoko Fujii, Part 4: Quartets

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.