Home » Articoli » Album Review » Michel Portal: Radar

Michel Portal: Radar

By

Sign in to view read count
Michel Portal: Radar
In occasione della pubblicazione del suo centesimo numero, la rivista Jazz Thing ha lanciato una serie di articoli intitolata "European Jazz Legends," in seguito integrata da una serie di album registrati dal vivo nel teatro della cittadina tedesca di Gütersloh.

Il settimo CD della collana ha come protagonista il polistrumentista francese Michel Portal, nelle prime tre tracce in compagnia del pianista Richie Beirach, e nelle due tracce successive della WDR Big Band (l'orchestra del canale radiofonico Westdeutscher Rundfunk).

Con Richie Beirach, la musica si muove nel campo della libera improvvisazione. I due artisti sono qui alla loro prima collaborazione, ma mostrano comunque un'ottima intesa e reciproco ascolto. Portal, al solito, è capace di alternare guizzi nervosi e lampi di illuminante, poetica, delicatezza. Beirach, consapevole del proprio ruolo in questa incisione "celebrativa," lo asseconda molto bene da una posizione paritaria e al tempo stesso lievemente defilata.

Nelle tracce con la WDR Big Band, la musica si muove invece su ambiti più strutturati, e ripercorre brani già ascoltati nell'album Bailador, qui reinterpretati in modalità più leggera e scintillante. La big band non è forse la formula più congeniale all'estro di Portal, ma le composizioni scelte si prestano piuttosto bene all'operazione.

Il CD si conclude poi con una lunga intervista (quasi venti minuti) realizzata da Götz Bühler, in cui Portal si concede qualche ricordo d'infanzia, si abbandona a inattese confessioni, e occasionalmente utilizza il pianoforte per rendere più chiaro il senso delle sue parole.

Track Listing

Esquisse Part 1; Esquisse Part 2; Esquisse Part 3; Bailador; Dolce; Interview with Michel Portal (by Götz Bühler)

Personnel

Michel Portal
clarinet, bass

Michel Portal: clarinetto basso, sax soprano; Richie Beirach: pianoforte; WDR Big Band.

Album information

Title: Radar | Year Released: 2016 | Record Label: Intuition

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Eagle's Point
Chris Potter
Can You Hear It?
Mikko Innanen / Cedric Piromalli / Stefan Pasborg
Elegy for Thelonious
Frank Carlberg Large Ensemble

Popular

Jazz Hands
Bob James
Esengo
London Afrobeat Collective
Light Streams
John Donegan - The Irish Sextet

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.