Home » Articoli » David Fiuczynski: Planet Microjam

Album Review

David Fiuczynski: Planet Microjam

By

Sign in to view read count
David Fiuczynski: Planet Microjam
David "Fuze" Fiuczynski è uno dei musicisti più prolifici che ci sono in circolazione: leader dei newyorkesi Screaming Headless Torsos e attivo in svariate collaborazioni in ambito jazz (tra le quali quella con Jack DeJohnette) e non solo, porta avanti da diversi anni progetti paralleli dagli approcci stilistici diversi.

Planet Microjam è un esempio di come Fuze ami ibridare sapori contrastanti e mettere insieme mosaici fantasiosi, avvalendosi di musicisti preparati e pronti nell'affrontare un repertorio che non conosce confini espressivi. Nelle undici tracce proposte assistiamo alla fusione di idee provenianti dalla musica classica, come "Micro Emperor" basata su un frammento del "Quinto Concerto per pianoforte" di Beethoven, con andamenti etno-folk, nei quali gioca un ruolo determinante il violino di David Radley ("Mystic Microjam"). Si alternano situazioni indefinibili, dove piccoli inserti funk si insinuano su intelaiature rumoristiche che non sembrano avere vie di uscita concrete ("Meditacion"). Miscugli tra culture lontane ("Horos Fuzivikos"), omaggi a maestri visionari come Sun Ra ("Sun Song") e atmosfere nervose basate sulla musica microtonale, e su tutte le conseguenze del caso, formano un insieme poliforme e di grande appeal.

Tra gli ospiti va segnalata la presenza di Kenwood Dennard e di Jack DeJohnette. Quest'ultimo in due tracce si presta al gioco di suoni ellittici prodotti da Fiuczynski, per un lavoro certamente originale, difficile da digerire e attraente per chi ha voglia di ascolti fuori dalle consuetudini.

Track Listing

1. Micro Emperor; 2. Mystic Microjam; 3. Meditacion; 4. Sun Song; 5. Horos Fuzivikos; 6. Green Lament; 7. Madoka Blue; 8. En Secreto; 9. Green Lament; 10. Apprehension; 11. Ragaku.

Personnel

David Fiuczynski: chitarre; Evan Marien: basso elettrico; Evgeny Lebedev: pianoforte e tastiere; David Riley: violino; Takeru Yamazaki: tastiere addizionali. Ospiti: Kenwood Dennard: batteria (1,5); Jovol Bell: batteria (2,10); Jack DeJohnette: batteria (3,7); Eric Kerr: batteria (8).

Album information

Title: Planet Microjam | Year Released: 2012 | Record Label: Til Midnight


FOR THE LOVE OF JAZZ
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

WE NEED YOUR HELP
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Post a comment about this album

Tags

More

Twelve
Noam Lemish
Quietude
Eliane Elias
One More Please
Tim Berne & Matt Mitchell
Thoughts & Images
Alex Tremblay

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and includes upcoming jazz events near you.