Home » Articoli » Album Review » Hiromi - The Trio Project: Move

Hiromi - The Trio Project: Move

By

Sign in to view read count
Hiromi - The Trio Project: Move
Ci sono dischi che per essere pienamente apprezzati, pur essendo fatti a brani, devono suonare da capo a fondo. In passato questi lavori si chiamavano concept album o opere a programma.

La trentaquattrenne Hiromi Uehara è una pianista e compositrice che ammette le sue numerose influenze, tutte inequivocabilmente di musicisti ultravirtuosi (da Franz Listz a Chick Corea - specie sui tempi latini-, dai King Krimson ai Dream Theatre), le quali producono un cortocircuito che fa emergere tecnica impeccabile, tocco luminoso ed energico, fraseggio brillante e ritmicamente pulsante, complicate tessiture formali (derivanti da una concezione stilistica di tipo progressive rock), rassicurante liricità espressiva nei tempi medi e ritmiche funk che cesellano fluide quanto standardizzate improvvisazioni.

Move, questo il nome dell'ultimo disco in trio della Hiromi con un solido Anthony Jackson al basso e con lo stakanovista Simon Philips alla batteria, si caratterizza per una sonorità piena, in cui poco spazio è dato al silenzio, alla meditazione, all'equilibrio tra pause e suono; essendo fittamente suonato tende a formalizzarsi gradualmente in una visione estetizzante prossima all'horror vacui.

Centralissimo è il pianoforte. La sollecitazione energica dei tasti fa muovere quasi costantemente il sound generale in un ambito dinamico forte. Non mancano tuttavia, seppur pochi, brani meno spinti, in cui musiche tendenti alle ballad e alla distensione realizzano finalmente i piacevolissimi cambi pagina dell'intero disco, che per il resto appare tendenzialmente monolitico.

Move è da leggersi come musica che risponde ad un programma. È un racconto che traduce in suoni il tema narrativo del trascorrere di una giornata nelle sue varie fasi dall'alba alla sera. Ogni traccia protende alla rappresntazione della vita, frenetica e pulsante, in un giorno. D'altronde, basterebbe leggere i titoli dei nove brani per rintracciare il senso di ciò che questo trio vuole narrare con la musica.

Track Listing

Personnel

Hiromi
piano

Hiromi: piano, keyboards; Anthony Jackson: contrabass guitar; Simon Phillips: drums.

Album information

Title: Move | Year Released: 2013 | Record Label: Telarc Records

Comments


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Tags

More

Open Me: A Higher Consciousness of Sound and...
Kahil El'Zabar's Ethnic Heritage Ensemble
Modern Art Trio
Franco D'Andrea, Franco Tonani, Bruno Tommaso.
Chicken Shit Bingo
Brötzmann / Nilssen-Love

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.