Home » Articoli » Album Review

Dave Douglas: Marching Music

By

Sign in to view read count
Dave Douglas: Marching Music
Gli intenti che stanno alla base del nuovo disco di Dave Douglas e la data di registrazione sono significativi. Come scrive il trombettista nelle note di copertina, il progetto è stato concepito come musica da ascoltare in cuffia durante le manifestazioni di protesta a favore del clima, dei diritti civili e di tutte le altre azioni a sostegno della giustizia sociale.

Si potrebbe pensare che sia stato registrato nella primavera dello scorso anno, a seguito delle rivolte per l'uccisione di George Floyd, ma l'incisione risale al 10 dicembre 2019. Non è raro che gli artisti colgano in anticipo il vento del dissenso e forse qualche appassionato di jazz l'avrà davvero caricato nel suo lettore portatile. Più recentemente si è avuta anche un'edizione in compact disc. Al di là di queste considerazioni, doverose per completezza d'informazione, a noi spetta di valutare la musica, che Douglas presenta con una ritmica d'estrazione rock.

Melvin Gibbs e Sim Cain erano rispettivamente bassista e batterista della seconda edizione della Rollins Band (ma con trascorsi con Marc Ribot, che è tutto dire) mentre il chitarrista Rafiq Bhatia ha operato con la rock band sperimentale Son Lux (ma anche con Vijay Iyer, David Virelles e Billy Hart).

La loro capacità di entrare in sintonia con Dave Douglas è evidente. Il sostegno di basso e batteria è generalmente marcato ma non debordante mentre Bhatia mostra d'essere un chitarrista estroverso ma duttile, che opera con efficacia con l'elettronica e sa calibrare l'impatto del rock metallico con momenti jazzistici, in cui ricorda il primo Pat Metheny. Tutti composti da Douglas i temi sono efficaci e si sviluppano su basi ritmiche spesso iterative consentendo al trombettista d'improvvisare a lungo, alternando energia a morbidezza d'accenti.

Il clima torrido di "Parables" con la sua marcata base ritmica e la tromba ieratica, è il brano d'apertura dell'album ma non direi il suo manifesto. Le evanescenti e dolci trame di "Safe Space" o il cantabile "Forlorn" (in entrambi Douglas usa la sordina) e di altri temi del disco contrastano molto con i brani d'apertura e chiusura ("Persistent Hats").

In definitiva il lirismo e la sensibilità riescono a emergere anche in un disco dichiaratamente politico e Dave Douglas si conferma trombettista e compositore eccellente in ogni contesto.

Track Listing

Marching Music: Parables; Ten to Midnight; Whose Streets; Fair Fight; Safe Space; Climate Strike; Forlorn; Lenape; Foley Square; Persistent Hats.

Personnel

Dave Douglas: trumpet; Rafiq Bhatia: guitar; Melvin Gibbs: bass, electric; Sim Cain: drums.

Album information

Title: Marching Music | Year Released: 2020 | Record Label: Greenleaf Music

Post a comment about this album

Tags

More

Many Faces
Justin Thurgur
Swings Broadway
The DIVA Jazz Orchestra
Isabela
Oded Tzur

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.