Home » Articoli » Album Review

Steve Coleman and Five Elements: Live at the Village Vanguard Volume II (MDW NTR)

By

Sign in to view read count
Steve Coleman and Five Elements: Live at the Village Vanguard Volume II (MDW NTR)
Circa un anno dopo i due set incendiari confluiti nel meraviglioso Live at Village Vanguard Vol. I (PI Recordings, 2018), Steve Coleman e i suoi fidi Five Elements ritornano sul luogo del delitto e danno vita ad un doppio set, se possibile, ancora più entusiasmante. L'ennesimo aggiustamento di formazione, al chitarrista Miles Okazaki succede il fuoriclasse dello freestyle Kokayi, fornisce un ulteriore impulso alla musica di Coleman, dove la voce e le metriche del rapper sembrano andare a nozze con le invenzioni ritmiche disseminate dal leader lungo le quasi due ore dell'esibizione.

Proseguendo una pratica ormai di lungo corso, anche in queste performance l'ispirazione prende spunto da simboli e concetti provenienti da ambiti extramusicali; se negli album precedenti erano "giunti sinoviali," "morfogenesi," "aritmie funzionali," qui il simbolismo di riferimento è il metodo di scrittura comunemente conosciuto come geroglifico. E la musica di Coleman dà l'impressione di attingere a piene mani dall'essenzialità di quei segni, da una stilizzazione formale che esplode in una miriade di significati, di associazioni, di rimandi, di connessioni, di immagini, di sovrapposizioni.

La comunicazione tra i musicisti è telepatica ai massimi livelli, così come le intuizioni che sgorgano copiose, frutto di una collaborazione di lunga data e di affinità culturali condivise nel corso degli anni. È musica potente, ben al di là del volume sonoro, è musica che toglie il respiro, ipnotica, ricca di groove e forse mai come in questa incisione, dotata di una vena melodica tutta particolare, che la fluidità di esecuzione, anche nelle fraseggi più complicati, contribuisce a mettere in evidenza.

Anthony Tidd e Sean Rickman forniscono una pulsazione implacabile, solo apparentemente monolitica perché slittamenti metrici e continue variazioni ritmiche informano l'intera esibizione. Su questo tappeto sonoro si muovono i due fiati, protagonisti di complesse evoluzioni negli unisoni, mentre nei dialoghi l'affilato contralto di Coleman contrappunta meravigliosamente la lirica tromba di Jonathan Finlayson. Con le evoluzioni vocali di Kokayi che sembrano nate da questa musica e per questa musica, ormai assurta al ruolo di canone contemporaneo.

Album della settimana.

Track Listing


Disc one:
Menes to Midas; Unit Fractions; Little Girl I'll Miss You; Compassion(drum solo)-Ascending Numeration-DeAhBo (reset); Pad Thai - Mdw Ntr.
Disc two:
9 to 5; Mdw Ntr; Rumble Young Man, Rumble; Khet & KaBa; DeAhBo (Reset); 9 to 5 - Mdw Ntr.

Personnel

Steve Coleman: saxophone, alto; Jonathan Finlayson: trumpet; Kokayi: voice / vocals; Anthony Tidd: bass; Sean Rickman: drums.

Album information

Title: Live at the Village Vanguard Volume II (MDW NTR) | Year Released: 2022 | Record Label: Pi Recordings

Post a comment about this album

Tags

More

Tentacles
Stick Men
Nomad
Jordan VanHemert
Induction
Burkhard Beins, John Butcher, Werner Dafeldecker
Fragile
Ingrid Laubrock and Andy Milne

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.