Home » Articoli » Live Review » Il Vijay Iyer Trio al Teatro Golden di Palermo

Il Vijay Iyer Trio al Teatro Golden di Palermo

Il Vijay Iyer Trio al Teatro Golden di Palermo

Courtesy Ebru Yildiz

By

Sign in to view read count
Vijay Iyer Trio
Nomos Jazz
Teatro Golden
Palermo
11.3.2022

Punta di diamante dell'attuale stagione concertistica siciliana, il concerto del trio di Vijay Iyer ha dimostrato perché Nomos Jazz sia divenuta l'associazione jazzistica più autorevole di questa Isola. Affiancato da Matt Brewer al contrabbasso e Jeremy Dutton alla batteria, il pianista statunitense ha affermato i cardini di una nuova cifra stilistica che mette da parte la straordinaria vena avanguardistica degli esordi per privilegiare la cantabilità rotonda, il respiro arioso e danzante di un mainstream avvincente dai colori vividi e smaglianti, aperti a dettagli raffinati e abbandoni lirici.

La riproposizione del suo ultimo CD per la ECM, Uneasy, riassume nella dimensione live la parabola artistica di un musicista fantasioso: ora astratto, arioso e vaporoso, ora più ritmicamente pulsante tra le tensioni e le distensioni di un flusso sonoro senza soluzioni di continuità. Brani come "Uneasy," "Configurations" e "Combat Breathing" esemplificano una cifra espressiva costruita su gerarchie mobili, dove il leader non è "deus ex machina," ma "primus inter pares" nel condividere con la ritmica gli spazi solistici. L'inventiva vola in alto e si libra nel cielo nella rivisitazione di Stevie Wonder ("Overjoyed") e Cole Porter ("Night and Day"), che ingloba le tecniche compositive colte e le sonorità ritmicamente frastagliate delle metropoli contemporanee.

Talora la musica pare ammantarsi di un rito ancestrale, prodromico ad un processo di intensificazione crescente dettato dalla composizione istantanea. Un concerto istruttivo per saggiare sul campo tutto il magistero tecnico di questo pianista, uno tra i più creativi jazzisti del terzo millennio.

Comments

Tags

Concerts


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Jazz article: Sun Ra Arkestra at Great American Music Hall
Jazz article: The Jazz Cruise 2024
Live Review
The Jazz Cruise 2024
Jazz article: Kenny Barron Residency at SFJAZZ Center

Popular

Read The Jazz Cruise 2024
Read The Jazz Photographer: Philip Arneill
Read Eddie Henderson: Everything Changes
Touchstone Album Picks
Eddie Henderson: Everything Changes

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.