Home » Articoli » Live Review » Guano Padano all'Ex Chiesa di San Giovanni a Prato

Guano Padano all'Ex Chiesa di San Giovanni a Prato

By

Sign in to view read count
Ex Chiesa di San Giovanni
Prato
08.01.2016


Da qualche tempo un nuovo locale di Prato propone spettacoli e musica "senza etichette," in pieno centro all'interno di uno spazio antico (XII secolo) e a lungo degradato: la ex Chiesa di S. Giovanni. Il locale conserva la suggestione della sua originaria identità, ma la fonde con quella attuale, che da un lato è di bar e luogo di incontro, dall'altro è di sala da eventi.

All'interno del programma di questo nuovo locale, gestito da Fonderia Cultart, ha trovato spazio anche Guano Padano, formazione infatti non facile da etichettare in quanto a cavallo tra vari "generi," dal rock al jazz, dal prog all'elettronica, fino al country e alla rilettura -tra l'ironico e il malinconico -dei temi di film "spaghetti western" degli anni Sessanta-Settanta.

Il programma ha alternato brani dei tre album finora pubblicati da Guano Padano -l'omonimo disco d'esordio, 2 e il più recente Americana, che ha fatto la parte del leone -ma le atmosfere erano molto omogenee, così come la poetica del gruppo. A dominare la scena le chitarre di Alessandro "Asso" Stefana, dei tre il più estraneo al jazz ma davvero formidabile ai suoi strumenti, dai quali sa estrarre ogni genere di sonorità, giocando con echi e distorsori, effetti elettronici e abilità tecnica sulle corde, passando con naturalezza da suoni potenti d'estrazione più rock a passaggi delicati, nei quali poter apprezzare ogni singola nota. Una delizia anche per chi -come chi scrive -non sia esattamente un patito delle chitarre elettriche.

In una formazione comunque caratterizzata da una grande e tangibile sinergia, un ruolo capitale lo ha giocato Zeno De Rossi, perfetto accompagnatore della chitarra con i suoi continui cambi di regime sia ritmico che dinamico. Esemplificati in modo eminente in uno degli ultimi brani, quando ha preso un assolo lungo e di impressionante potenza che -oltre a concludersi in modo inatteso, con una caduta del volume e un passaggio ritmico soffuso quasi catartico -è stato per tutta la sua durata di una tale varietà da non permettere mai la minima caduta di attenzione dell'ascoltatore.

Un po' più defilato il ruolo di Danilo Gallo, sempre al basso elettrico, che ha preso meno spazio solistico rispetto ai compagni, ma ha ciononostante tessuto il filo che teneva assieme la trama musicale complessiva. Una trama complessa, si noti, perché accanto ai brani più trascinanti e tematicamente accattivanti -come "Pian della Tortilla," da Americana, e "Last Night," da 2 -ve n'erano molti altri assai più dilatati, sospesi e meditativi, i quali -pur nelle sonorità brillanti -vivevano proprio della ricchezza espressiva offerta dalla fitta trama.

Il concerto è stato piuttosto lungo, con ben tre bis offerti a un pubblico di età molto diverse -dai cinquantenni fino agli adolescenti -che ha ascoltato, un po' sorpreso, con attenzione e ha manifestamente apprezzato molto.

Comments

Tags

Concerts

Mar 7 Thu

For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Jazz article: Anat Cohen Tentet at Jazz Alley
Jazz article: Sun Ra Arkestra at Great American Music Hall
Jazz article: The Jazz Cruise 2024
Live Review
The Jazz Cruise 2024

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.