Home » Articoli » Zsofia Boros: En otra parte

Album Review

Zsofia Boros: En otra parte

By

Sign in to view read count
Zsofia Boros: En otra parte
Un giro nel mondo della chitarra classica in cinquanta minuti. Si potrebbe definire così il percorso sonoro di questo CD tra autori latino-americani, spagnoli e statunitensi. L'idea di base della chitarrista ungherese è speculare rispetto a quella di molti autori omaggiati (in primis Leo Brouwer), che avevano incorporato nel proprio retaggio afroamericano il mondo armonico euro-classico. Ne vien fuori un gustoso anche se non originalissimo melange che per la Boros rappresenta un ambito culturale di elezione, oltre che di repertorio.

Senza eccessi di virtuosismo, il disco si sviluppa in un clima caldo ed avvolgente, anche per via di un gioco assai godibile di scambi tra le due tradizioni musicali di riferimento. Grazie ad un fraseggio sinuoso e di vibrante lirismo, la chitarrista si destreggia bene nella rilettura di un avvincente repertorio con il quale viene intrecciato un rapporto di intima adesione. A conti fatti, la Boros realizza una comunione di più voci culturali attraverso una rigorosa decostruzione del proprio strumento e del suo repertorio di riferimento. En otra parte manca un po' di forza visionaria, che abbia la voglia di trascendere i modelli omaggiati in modo non calligrafico. Si tratta in altre parole di un disco che riluce, ma che non sorprende.

Personnel

Zsofia Boros (chitarra).

Album information

Title: En otra parte | Year Released: 2013 | Record Label: ECM Records

Post a comment about this album


FOR THE LOVE OF JAZZ
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

WE NEED YOUR HELP
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Tags

More

Cookin’ with Jaws and the Queen: The Legendary...
Eddie "Lockjaw" Davis and Shirley Scott
Warm Up
The Don Rendell / Ian Carr Quintet

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and includes upcoming jazz events near you.