Home » Articoli » Omar Sosa Afri-Lectric Experience: Eggūn

Album Review

Omar Sosa Afri-Lectric Experience: Eggūn

By

Sign in to view read count
Omar Sosa Afri-Lectric Experience: Eggūn
Eggun è un lavoro decisamente interessante ideato nel 2009, quando la produzione del Barcelona Jazz Festival - nella persona di Joan Cararach - aveva commissionato a Omar Sosa un tributo al capolavoro di Miles Davis Kind of Blue, in occasione del cinquantesimo anniversario della pubblicazione.

Il pianista cubano ha pensato di mettere insieme una suite improntata sullo spirito di libertà, affidandone gran parte della riuscita espressiva alla sezione fiati - con spesso in primo piano il trombettista tedesco Joo Kraus -, sostenuta da un'importante tessitura ritmico-melodica, impreziosita dalle percussioni dei diversi musicisti ospiti e "riempita" dal basso elettrico di Childo Tomas. Non si tratta però del solito lavoro di rivisitazione basato sui brani originali, perché Sosa, prendendo spunto da alcune cellule melodiche suonate da Miles, Adderley, Evans e Coltrane, ha messo insieme delle composizioni nuove che con il capolavoro davisiano mantangono un concreto filo ideologico, ma quasi invisibile.

In scaletta si incontrano temi dal grande respiro e facilmente assimilabili, come quelli dell'iniziale "Alejet," che si amalgamano con la voglia di costruire percorsi articolati, ma in nessun modo proibitivi, capaci di portare l'ascoltatore attraverso diversi campi sonori, che spaziano dal delicato portamento di "El alba" alle connotazioni latine di "So All Freddie".

In Eggun c'è l'Africa con le sue mille derivazioni, c'è l'anima di Miles che aleggia tra le partiture e viene tradotta dalla grande rilassatezza delle esecuzioni, e c'è la voglia di produrre musica in grado di trasmettere emozioni. È un lavoro dove Sosa dà fondo alle sue risorse comunicative, senza invadere mai la scena e risultando decisivo come mente pensante e compositore dalle idee sempre molto eleganti.

Track Listing

Alejet; Al Alba; Interludio I; Alternativo Sketches; Interludio II; Madre Mia; Interludio III; So All Freddie; Interludio IV; Rumba Connection; Interludio V; Angustiado; Angustiado Reprise; Interludio VI; Calling Eggun.

Personnel

Omar Sosa: piano, Fender Rhodes, electronics; samples; Marque Gilmore: acousti-lectric drums; effects programming, drum loop production; Childo Tomas: electric bass, kalimba, vocals; Joo Kraus: trumpet, flugelhorn, electronic effects. Leandro Saint-Hill: alto saxophone, clarinet, flute; Peter Prfelbaum: tenor saxophone, soprano saxophone, bass saxophone, melodica, caxixi; Lionel Loueke: electro-acoustic guitar, vocals; Marvin Sewell: guitars; Pedro Martinez: percussion; John Santos: clave, chereke, waterphone, panderetas, tambora, guiro, quijada, Gustavo Ovalles: percussion.

Album information

Title: Eggun | Year Released: 2012 | Record Label: Ota Records

Post a comment about this album

Tags

More

Earthshine
Meridian Odyssey
Earth Patterns
Szun Waves
Involutions
Springbok
Off-Kilter
John Yao

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.