All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

1

Anastasios Savvopoulos Azure: Ebbs And Flows

Neri Pollastri By

Sign in to view read count
Anastasios Savvopoulos Azure: Ebbs And Flows
Quartetto atipico per strumentazione—sax, pianoforte, chitarra e batteria, ma senza contrabbasso—e per nazionalità—due tedeschi e due greci—questo Azure è diretto dal chitarrista Anastasios Savvopoulos, che ne firma anche le nove composizioni, tutte venate di una narratività melodica, ma al tempo stesso anche molto aperte, destrutturate, virtuosamente sbilenche.

Ad aprire è la suite bipartita che presta il nome all'album, "Ebbs and Flows": la prima parte, più intensa, vede protagonista il sax tenore di Peter Ehwald, dal suono morbido ed estremamente ricco di sfumature; la seconda, più lenta, la chitarra del leader, che volteggia sospesa sopra le trame tessute dal pianoforte di Antonis Anissegos e dalla batteria di Ludwig Wandinger. "Remnants" media le due precedenti tracce, con la chitarra che svolge un ruolo analogamente fluttuante, Anissegos che la asseconda al Fender Rhodes, Ehwald che inizialmente si adegua per poi sviluppare un discorso in crescendo, con espressività acide che si sposano al Rhodes e si appoggiano alla batteria, anch'essa in ascesa dinamica.

L'alternanza di clima, ora maggiormente astratto, ora più materico e intenso, prosegue nella seconda suite—"Auftrieb," in tre parti—ma stavolta mescolando le diversità entro ciascuna traccia e conservando nella serie un filo narrativo a legare la libertà strutturale. Notevole anche qui il ruolo svolto dal Rhodes. I successivi tre brani, che vanno a chiudere il lavoro, privilegiano invece il clima più intimo, su tempi lenti: meditativo "Reflections," nel quale è quasi assente il tenore; più vario e libero "Azure," dove proprio Ehwald trasforma la scena inserendosi autorevolmente a metà brano; infine "Bygones," che si avvia in modo estremamente rarefatto per poi lasciar spazio a una collana di assoli, un po' a sorpresa leggermente più tradizionali di quanto li precedeva nel resto dell'album.

Musica fresca e imprevedibile, dal suono eccellente, grazie anche alle individualità, tutte da seguire con attenzione.

Track Listing

Ebbs and Flows Part I; Ebbs and Flows Part II; Remnants; Auftrieb Part I; Auftrieb Part II; Auftrieb Part III; Reflections; Azure; Bygones.

Personnel

Anastasios Savvopoulos: guitar; Peter Ehwald: saxophone, tenor; Antonis Anissegos: piano; Ludwig Wandinger: drums.

Antonis Anissegos: Fender Rhodes

Album information

Title: Ebbs And Flows | Year Released: 2020 | Record Label: Aut Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Squirmin'
Jazz WORMS
Glowing Life
Sylvaine Hélary
All Figured Out
Derek Brown
Taftalidze Shuffle
Vlatko Stefanovski
Entendre
Nik Bartsch

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.