Home » Articoli » Album Review » Roscoe Mitchell with Ostravska Banda: Distant Radio Transmission

1

Roscoe Mitchell with Ostravska Banda: Distant Radio Transmission

By

Sign in to view read count
Roscoe Mitchell with Ostravska Banda: Distant Radio Transmission
Decisamente prolifico, in anni recenti, Roscoe Mitchell, e non ce ne rallegreremo mai abbastanza. Certo, con lui c'è sempre il rischio del prodotto non perfettamente a fuoco, centrato, in poche parole all'altezza del suo grande talento (e ormai, varcata la soglia degli ottanta, acclarato magistero, e da un po'), ma per fortuna non è questo il caso: in questo lavoro con la Ostravska Banda così felicemente articolato è in qualche modo raccolto, quintessenziato, il succo del suo sapere (e ardire) musicale, direttamente a contatto con un universo che non possiamo che definire a tutti gli effetti contemporaneo.

L'ampio pezzo orchestrale (oltre venti minuti) vede il musicista chicagoano, nell'occasione anche solista di sopranino (nella foto di copertina, in verità, è al soprano), con quel suo tipico deambulare sghembo, apparentemente incerto, indeciso, sempre sull'orlo del precipizio, condividere la paternità compositiva con Craig Taborn e Kikanju Baku. C'è un'iniziale fase elettronica (James Fei), pieni orchestrali (e non), interludi vocali (Thomas Buckner), incisivi momenti solistici, in un equilibrio che trae spunto proprio dall'articolazione, se vogliamo dalla discontinuità.

Magistrale, a seguire, la quasi altrettanto ampia (poco meno di un quarto d'ora) versione per flauto, oboe e pianoforte di quella che è un po' la coperta di Linus del Nostro, "Nonaah" (come non ricordare l'omonimo doppio album del '77?), splendida sotto il profilo timbrico e delle dinamiche, opportunamente spigolosa, netta, nitidissima. Impagabile.

Completano l'opera due episodi di poco più di otto minuti (il secondo in tre sezioni) entrambi a firma del solo Mitchell, nel primo caso, "Cutouts," per quintetto di fiati, altro must mitchelliano (e altro brano magnifico, equilibrato e palpabilissimo sotto ogni profilo), nel secondo, "8.8.88," per piano solo, solido e ispirato, volta a volta squillante, acuminato, irruento, incalzante, o invece assorto, posato, cogitabondo, degno epilogo di un album assolutamente esemplare.

Album della settimana.

Track Listing

Distant Radio Transmission; Nonaah Trio; Cutouts for Woodwind Quintet; 8.8.88 Pt 1; 8.8.88 Pt 2; 8.8.88 Pt 3.

Personnel

Additional Instrumentation

Daniel Havel: flute; Malgorzata Hlawsa: flute; Kamila Motková: oboe; Denisa Bílá: oboe; Lukáš Danhel: clarinet; Carlos Cordeiro: clarinet; Stefanie Liedtke: bassoon; Jan Soukup: bassoon; Monika Cerovská: horn; Jan Garláthy: horn; Andy Kozar: trumpet; William Lang: trombone; Gergely Lukács: tuba; Adam Maros: percussion; Miklos Holló: percussion; Chris Nappi: percussion; Keiko Shichijo: piano; Ivana Dohnalová: harp; Conrad Harris: violin; Pauline Kim Harris: violin; Eszter Krulik: violin; Marco Cano: violin; David Danel: violin; Nikolaus Schlierf: viola; Juraj Madari: viola; Liuh Wen Ting: viola; Andrej Gál: violoncello; Matthias Lorenz: violoncello; Juho Laitinen: violoncello; František Výrostko: contrabass; Juraj Bajús: contrabass.

Album information

Title: Distant Radio Transmission | Year Released: 2020 | Record Label: Wide Hive Records


< Previous
The Weight of Light

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Mosaic
Nicole McCabe
Silently Held
Chantal Acda
Steppin' Out
The New Wonders
Hills & Valleys
Superlocrian

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.