Home » Articoli » Album Review » Paul Bley: Closer

1

Paul Bley: Closer

By

Sign in to view read count
Paul Bley: Closer
Dopo Barrage (ESP 1008), Closer è il secondo e ultimo disco che Paul Bley registrò, nel dicembre del 1965, per la ESP.

Definirlo un capolavoro è quanto meno ovvio, eppure riascoltando questa rapida successione di composizioni brevi e geniali è quasi inevitabile riscoprire ancora una volta tutta la gigantesca originalità dello straordinario pianista canadese.

In questo lavoro la spiazzante progressione libera, ricca di accordi ricercati lungo una successione alterata rimane a più di quarant’anni, e dopo decine di dischi, uno dei modelli e degli esempi più fulgidi della poetica di Paul Bley.

Si ascolti per esempio l’iniziale e paradigmatica "Ida Lupino", di cui questa rimane una tra le versioni più eccellenti, in cui l’asprezza vagamente nostalgica del tema sposa alla perfezione l’incedere frastagliato di basso e batteria.

Ma se "Ida Lupino" rimane un inarrivabile punto di partenza ogni brano è un piccolo gioiello ricco di riflessi. Li si riscoprono innanzitutto nelle composizioni di Carla Bley, animate da quelle melodie un po’ decadenti e intense.

E allora basta riascoltare il latinismo libero e improvvisato di "Sideways In Mexico", le rapide eruzioni di note di "Batterie" e di "Closer", il rassegnato abbandono di ogni riconoscibilità tonale di "Violin" o l’affascinate chiaroscuro dissonante di "And Now the Queen". Oltre a "Figfoot", unico pezzo originale di Paul Bley, c’è spazio anche per lo spigoloso montaggio armonico di "Cartoon" (di Annette Peacock) e per un omaggio a Ornette Coleman. Del resto con il sassofonista Bley sembra avere più analogie che non con in pianisti free dell’epoca.

Track Listing

01. Ida Lupino; 02. Start; 03. Closer; 04. Sideways in Mexico; 05. Batterie; 06. And Now the Queen; 07. Figfoot; 08. Crossroads; 09. Violin; 10. Cartoon.

Personnel

Paul Bley
piano

Paul Bley (piano); Steve Swallow (contrabbasso); Barry Altschul (batteria).

Album information

Title: Closer | Year Released: 2009 | Record Label: ESP Disk


Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Precipice
Ill Considered
My Prophet
Oded Tzur
Hearts of Palm
Eden Har-Gil

Popular

For Real!
Hampton Hawes
My Prophet
Oded Tzur
Nimble Digits
Geoff Stradling
Time Again
Koppel, Blade, Koppel

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.