Home » Articoli » Helge Lien Trio: Badgers and Other Beings

Album Review

Helge Lien Trio: Badgers and Other Beings

By

Sign in to view read count
Helge Lien Trio: Badgers and Other Beings
Era qualche anno che non si parlava di Helge Lien, pianista norvegese piuttosto affermato ma poco noto da noi. Dopo l'approdo all'etichetta tedesca Ozella Music, che lo ha aiutato a imporsi con il suo trio prima con Hello Troll (2008), poi con Natsukashii (2011), eccolo dunque con questo nuovo Badgers and Other Beings, che vede l'ingresso del batterista Per Oddvar Johansen (già con Christian Wallumrod e Trygve Seim) al posto tenuto per tredici anni da Knut Aalefjær. Immutato invece il contrabbassista,Frode Berg, così come la cifra generale della musica.

Siamo infatti di fronte a un buon lavoro di piano trio, abbastanza tradizionalmente inserito nella corrente evansiano-jarrettiana—e specie del Keith Jarrett non-standard Lien sente l'influenza nella creatività alla tastiera—tuttavia radicalmente imbevuta di un colore e di un lirismo caratteristicamente nordici, per intendersi a cavallo tra i lavori di Tord Gustavsen, più melodico e intimista, e quelli del Tingvall Trio, che maggiormente risente della svolta "dinamica" e rock data alla formazione da The Bad Plus.

Intendiamoci, però: Badgers And Other Being non è un disco di silenzi, anzi non è neppure troppo rarefatto. Si apre con una canzone—"Mor," dedicata alla madre—prosegue con un brano—"Joe"—assai dinamico e nel quale l'interazione dei tre musicisti è fondamentale, e con un altro—"Hoggormen"—ritmicamente blues, per poi aprirsi anche a pezzi più astratti e sospesi, ma includendo momenti come "Calypso in Five," dai ritmi di danza, e "The New Black," su atmosfere scure ma anche di forte impatto dinamico.

L'intesa tra i musicisti è ottima, da autentico trio paritetico, e il neo-entrato Johansen offre ottimamente il proprio contributo—si ascolti la sua autorevole presenza nella conclusiva "Badger's Lullaby," ove anche Berg prende uno splendido assolo, mostrando una grande cavata.

Certo, si potrebbe osservare che la musica di Badgers and Other Being non presenta grandi novità e "scorre via" un po' troppo facilmente, ma sarebbe semplicistico e ingiusto: il trio di Helge Lien ha infatti una propria personalità e, almeno su disco, fa la sua figura nel panorama internazionale della formazione—un panorama nel quale non portano ormai grandi novità neppure le formazioni di Jarrett o Brad Mehldau. Una ragione in più per auspicare una verifica dal vivo nei nostri un po' asfittici festival estivi.

Track Listing

Mor; Joe; Hoggormen; Hvalen; Folkmost; Early Bird; Knut; Calypso in Five; The New Black; Badger's Lullaby.

Personnel

Helge Lien: pianoforte; Frode Berg: contrabbasso, Per Oddvar Johansen: batteria.

Album information

Title: Badgers and Other Beings | Year Released: 2015 | Record Label: Ozella Music

Post a comment about this album


FOR THE LOVE OF JAZZ
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

WE NEED YOUR HELP
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Tags

More

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and includes upcoming jazz events near you.