Home » Articoli » Anja Lechner e François Couturier al Teatro Sala Fontana di Milano...

Live Review

Anja Lechner e François Couturier al Teatro Sala Fontana di Milano

By

Sign in to view read count
Anja Lechner—François Couturier
Ah-Um Meets Europe
Milano
Teatro Sala Fontana
14.01.2017

Viviamo un periodo storico in cui l'idea di Europa sta attraversando una fase delicata, per non dire di vera e propria crisi. Ad infonderci un minimo di speranza c'è chi -fortunatamente -crede invece che il vecchio continente abbia ancora molto da dire, soprattutto sul piano culturale.

Tra questi, troviamo sicuramente Antonio Ribatti, che con la sua associazione C-Jam e con la rassegna Ah-Um Meets Europe dedica appunto uno spazio a musicisti della scena europea. Filo conduttore della manifestazione, la ricerca di una certa pacatezza, di atmosfere riflessive ed intime che permettano di prendere la giusta distanza da quel clima grossolano ed un po' urlato di cui è spesso fatta la nostra quotidianità.

Perfettamente inquadrato in questa logica, il concerto della violoncellista Anja Lechner e del pianista Francois Couturier, artefici di una musica da camera sofisticata ma accessibile. Non a caso, il titolo del concerto, che richiamava il titolo dell'album che i due hanno pubblicato per l'etichetta ECM nel 2014, era Moderato Cantabile.

In scaletta, composizioni di Georges Ivanovic Gurdjieff, di Komitas, di Federico Mompou (tra cui quella "Canción y Danza VI" che Arturo Benedetti Michelangeli suonava spesso come bis), di Anouar Brahem ("Vague") e dello stesso Couturier ("Voyage," "Papillon," "Soleil Rouge").

Le melodie erano tutte molto belle e cantabili. Il duo mostra ottimo affiatamento e grande aderenza emotiva a quanto suonato. Le atmosfere erano soft e sempre ben controllate, fin troppo impeccabili. Gioverebbe, forse, qualche guizzo improvvisativo più consistente, qualche istante di autentico abbandono.

Prossimi appuntamenti della rassegna, il trio Dock In Absolute (Jean Philippe Koch, David Kintziger, Michel Meis) venerdì 10 febbraio, e il trio del bassista Andrea Lombardini con Michel Godard ed Emanuele Maniscalco venerdì 10 marzo.

Foto: Gianni Grossi.

Post a comment

Tags

More

Popular

Read Top 10 Moments in Jazz History
Genius Guide to Jazz
Top 10 Moments in Jazz History
Read Take Five with Monday Michiru
Read Henry Threadgill: 9 Plus Essential Albums
Read Bobby Sanabria: Giving Credit Where It's Due

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.