Home » Articoli » Album Review » Gilbert Holmstrom: A Celebration of 50 Years of Jazz

1

Gilbert Holmstrom: A Celebration of 50 Years of Jazz

By

Sign in to view read count
Gilbert Holmstrom: A Celebration of 50 Years of Jazz
Personaggio tra i più eccentrici della scena jazz europea degli anni ‘60, Gilbert Holmstrom fu insieme a Lars Gullin uno dei pochi a poter rivaleggiare con i più celebrati colleghi d’oltreoceano. Dentista di giorno e musicista di notte, il sassofonista svedese si dimostrò subito jazzista di vaglia per via di un timbro caldo, sinuoso e flessibile, associato ad un eclettismo stilistico ed una curiosità musicale davvero rare.

Influenzato inizialmente dalla lezione coltraniana, egli seppe via via integrarla ed arricchirla con il free jazz di Ayler, Coleman e Shepp. Due impronte stilistiche magistralmente incorporate nella sua notevole musa musicale, documentata al meglio in questo CD antologico della Anagram Records.

Si parte con la suite “Liten Jazzsvit”, per saggiare l’estro di un musicista aperto al rischio e alla indeterminazione delle forme. Alla sua base, come nella miglior tradizione del free dell’epoca, un oscillazione del flusso ritmico in cui si innestano infuocate improvvisazioni collettive.

La sua particolarità è data dall’utilizzo di due distinte sezioni ritmiche, chiamate ad agire separatamente e simultaneamente in due metri diversi (6/8 e 4/4), con il leader pronto a repentine deviazioni tonali.

Una creatività esercitata ai massimi vertici anche in “Hinyana”, dove la le tradizionali 32 battutre della forma canzone vengono allargate ad libitum, con i solisti liberi di posizionarsi a velocità diversa su un metro condiviso di base.

Il lirismo della ballad “Amie” rimanda invece al lato lunare di Holmstrom, artista capace sempre di lasciare il segno in qualsiasi organico o contesto gli capitasse di fronteggiare. Un disco quindi essenziale, ai fini della comprensione del jazz europeo passato e presente, in quanto prodromo (ad esempio) delle migliori esperienze discografiche di un Tomasz Stanko.

Track Listing

01-04. Liten jazzvist; 05. Som Vindar; 06. Bla Substans; 07. Bats In The Belfry; 08. Bla Band. Le composizioni sono di Gilbert Holmstrom.

Personnel

Gilbert Holmstrom (sassofoni); Brian Trentham (trombone); Arne Larsonn (conetta); Thomas Fehling (sax tenore); Clas Fehling (pianoforte); Hans Lofman (contrabbasso); Jackie Sundvall, Fredik Noren, Anders Soderling (batteria).

Album information

Title: A Celebration of 50 Years of Jazz | Year Released: 2008 | Record Label: Anagram


< Previous
Dying Will Be Easy

Next >
Clockwise

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

For Real!
Hampton Hawes
Jamalot
The Bobby Broom Organi-Sation
BEATitude
David Bixler

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.