Zubatto Syndicate: Zubatto Syndicate

AAJ Italy Staff BY

Sign in to view read count
Zubatto Syndicate: Zubatto Syndicate
Divertente la copertina di Franco Brambilla, tra i principali illustratori di Urania e Urania Collezione, raccolta cult per gli amanti della sci-fi. Una ridente località turistica italiana degli anni cinquanta (a giudicare dalla foggia degli abiti e dalle autovetture immortalate) è invasa da strani extraterrestri con tanto di bizzarri dischi volanti.

E divertente la musica. Leggera, nella migliore accezione del termine, dall'ambientazione e dai mood cangianti, gustosa negli arrangiamenti, equilibrata nelle dinamiche, contagiosa nell'esecuzione, in piena sintonia con il gusto un poco retrò delle immagini. Loro si chiamano Zubatto Syndicate, formano un ensemble di dodici elementi, sono al debutto discografico e provengono da Seattle, città tra le più effervescenti e propositive della scena americana.

L'idea di allestire un ensemble che recuperi un certo tipo di jazz orchestrale e lo combini con altri ritmi e altre musiche utilizzando anche strumentazioni insolite (il fagotto fa il paio con tastiere elettroniche e sintetizzatori, l'oboe dialoga con chitarre distorte) viene al compositore e chitarrista Andrew Boscardin, che fa debuttare la sua nuova creatura musicale il 5 novembre 2009 alla Town Hall di Seattle.

Il successo immediato di pubblico e l'entusiastica accoglienza della stampa specializzata conducono l'ensemble in studio di registrazione per dar vita all'omonimo album di debutto. In Zubatto Syndicate troviamo il raffinato bossanova pop jazz alla Sergio Mendes & Brasil '66 , "Saturn 9 (Z 9)," il blues languido di "The Trouble with the Earth Women (Z 14)," la fusion garbata di "Inspector Automaton (Z 7)," i ritmi ska in "Mechas Over Manhattan (Z 1)". E molto, molto altro.

Album che mette di buon umore e scusate se è poco...

Track Listing

01. An Arrival (Z27); 02. Saturn 9 (Z9); 03. The Trouble with Earth Women (Z14); 04. Inspector Automaton (Z7); 05. Green Boy of Hurrah (Z2); 06. Mechas Over Manhattan (Z1); 07. The Abyssal Jungle (Z35); 08. Ares and Gaea (Z29); 09. A Brief History of Time Travel (Z30); 10. The Zubatto Song (Z36); 11. Lords and Ladies of Venus (Z8). Tutte le composizioni sono di Andrew Boscardin.

Personnel

Byron Vannoy (batteria); Mark Taylor (sax alto); Greg Sinibaldi (clarinetto basso, sax tenore); Francine Peterson (fagotto); Chad McCullough (tromba); David Marriott Jr. (trombone); Janet Putnam (oboe, corno inglese); Mack Grout (tastiere); Jim DeJoie (sax baritono); Tim Carey (contrabbasso); Jesse Canterbury (clarinetto); Andrew Boscardin (chitarra).

Album information

Title: Zubatto Syndicate | Year Released: 2011 | Record Label: Point of Departure, WMPG-FM

Post a comment about this album

Tags

Shop Amazon

More

Code of Being
James Brandon Lewis Quartet
Beyond Here
Beth McKenna
Twelve Bass Tunes
Hernâni Faustino
Codebreaker
Matthew Shipp
Monsters' Impromptu
Lee Heerspink
A Song of Hope
Eric Wyatt

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.