Home » Articoli » Greg Burk - Vicente Lebron: Unduality

Album Review

Greg Burk - Vicente Lebron: Unduality

By

Sign in to view read count
Greg Burk - Vicente Lebron: Unduality
Un album su Bach senza suonare filologicamente la musica di Bach è già qualcosa di insolito, ma suonarla in duo con un percussionista caraibico è davvero una scommessa. E' questo l'azzardo di Greg Burk con l'intento di far dialogare piano e moog con le congas, tambora, talkin drum etc. di Vicente Lebron.

Anche se la musica contenuta in Unduality prende spunto dalla prima delle quindici "Invenzioni" di Bach ciò che emerge sono il talento compositivo e reinterpretativo di Burk e la capacità di Lebron di trasformare il suo set percussivo in una opportunità melodica inconsueta in questo genere di operazione.

Qualche inevitabile forzatura è presente, qualche eccesso percussivo anche, ma complessivamente il lavoro di Lebron aiuta a mettere in risalto la mente immaginifica di Burk e a conferire un aspetto straniante ad alcune sue improvvisazioni. Non cercate collegamenti diretti, corrispondenze chiare, correttezze filologiche, sareste fuori strada.

Qui le progressioni e le variazioni melodiche di Bach subiscono gli effetti dell'estro creativo di Burk che non esita a utilizzare il piano preparato e l'elettronica per dar vita alle proprie visioni ed ampliare le potenzialità timbriche e armoniche dei brani. Striature blues, aperture free, cadenze minimaliste e variazioni ritmiche appaiono e scompaiono con discrezione nelle improvvisazioni di Burk ma è il duetto finale tra le voci dei due protagonisti che incarna al meglio lo spirito della registrazione: coraggioso e audace, con senso della misura e profondo rispetto del materiale manipolato.

Visita il sito di Greg Burk.

Track Listing

01. Unduality One: B Prepared; 02. Unduality Two: Bach in Action; 03. Rubastica; 04. Unduality Three: Bach to You; 05. Guateke; 06. Unduality Four: Bach and Forth; 07. Little Taste; 08. Unduality Five: Bach Entrance; 09. Camino della Tristeza; 10. Unduality Six: Bach in the USSR; 11. Tropical Turbulence; 12. Unduality Seven: Bach to Nature; 13. First Impression; 14. Delain; 15. Unduality Eight: Bachlava; 16. V.N. Greg; 17. Unduality Nine: Bach to Bach; 18. Beach Party; 19. Unduality Ten: Bach to the Future; 20. Unduality Eleven: Out Bach; 21. Quantieraba; 22. Unduality Twelve: Bach Out; 23. Unduality Thirteen: Vox Bach. Brani #1,2,4,6,8,10,12,15,17,19,20,22,23,di Greg Burk, brani #3,5,7,9,11,13,14,16,18,21 di Vicente Lebron.

Personnel

Greg Burk (piano, Moog, voce, percussioni); Vicente Lebron (congas, tambora, Gua Gua, clave, triangle, voce, talking drum, guira, cowbell triada).

Album information

Title: Unduality | Year Released: 2011 | Record Label: Accurate Records

Post a comment about this album


FOR THE LOVE OF JAZZ
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

WE NEED YOUR HELP
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Tags

More

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and includes upcoming jazz events near you.