Home » Articoli » Alexis Cuadrado: Puzzles

1
Album Review

Alexis Cuadrado: Puzzles

By

Sign in to view read count
Alexis Cuadrado: Puzzles
Alexis Cuadrado, spagnolo di Barcellona, da qualche anno vive a Brooklin e frequenta da vicino la downtown newyorchese. Puzzles è il suo terzo lavoro e segna un importante passo avanti nell'ambito progettuale dell’artista. L’autoproduzione di questo album ha generato un’etichetta (con altri colleghi), la Brooklyn Jazz Underground Records.

Cuadrado afferma di aver effettuato la registrazione in casa per catturare il suono “grezzo” della band, ne sono scaturite sonorità molto vere, ma al tempo stesso un po’ ruvide.

Nove composizioni originali del leader, una musica fresca e intelligente, ben arrangiata, caratterizzata dalla compresenza di modernità e tradizione. Avanguardia, groove e propensione alla melodia, l’atmosfera è un po’ quella di Ben Allison e Michael Blake, ma senza raggiungerne l’audacia e l’inventiva.

Il quartetto, giovane, effervescente e affiatato, è composto da musicisti attivi da tempo sulla scena downtown di New York. Cuadrado si mostra musicista di intensa profondità, Brad Shepik è estroso, come sempre, e spesso in evidenza, entrambi sono affiancati ottimamente dal sassofonista Loren Stillman (soprattutto al tenore) e dal colorito tessitore Mark Ferber alla batteria. In alcuni brani al quartetto si uniscono Alan Ferber al trombone e Pete Rende all’organo.

L’inizio, “Bright Light”, è brioso e scattante, con Shepik sugli scudi, segue una bella ballad in cui è il sax tenore a mettersi in luce per pronuncia e fraseggio. Si comprendono subito le buone doti di improvvisazione della formazione e la spontaneità con cui i quattro dialogano. A tratti la musica si fa addirittura divertente ed è notevole la coralità dell’interazione dei musicisti, che non si lasciano andare mai ad assoli interminabili.

Ferber alla batteria ha un bel drumming, cantabile e puntuale, mentre il leader è sempre molto composto e rigoroso e si concede un bell’assolo all’inizio di “B&W Pop”, brano rock di grande intensità emotiva.

Bello l’omaggio a Fellini con “8 & ½”, Shepik che sembra Frisell e, dopo un accenno melodico, il brano si fa via via più sperimentale ed elaborato, quasi visionario. Nel finale un piacevole e brillante "Tango", di nome e non di fatto, e chiusura con un brano rock-blues che conferma la solidità di una formazione forse non strabiliante ma di sicuro interesse. Nel complesso un buon lavoro che nonostante l’eterogeneità dei brani si mostra coeso, senza scollature o cadute qualitative, grazie a un denominatore comune basato su freschezza e buon feeling della band.

Track Listing

1. Bright Light - 06:09; 2. Levittation - 07:01; 3.Quintessential - 09:29; 4. Abstract Rhythm - 05:21; 5. B&W Pop - 07:34; 6. Canon - 03:55; 7. 8 & 1/2 - 05:43; 8. Tango - 07:23; 9. East 10th Shuffle - 06:34. Tutte le composizioni sono di Alexis Cuadrado.

Personnel

Alexis Cuadrado (contrabbasso); Loren Stillman (sax); Brad Shepik (chitarra elettrica); Mark Ferber (Batteria); Alan Ferber (trombone 3,6,9); Pete Rende (organo 5).

Album information

Title: Puzzles | Year Released: 2008

Post a comment about this album

Tags

More

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.