1

Marco Colonna: Offering

BY

Sign in to view read count
Marco Colonna: Offering
Marco Colonna prosegue lo sviluppo della pratica del solo, alternando strumenti, repertori e forme espressive, senza però mai tradire né la nitidezza del suono—che fa di lui uno degli interpreti delle ance più affascinanti non solo d'Italia—né la progettualità drammaturgica delle performances, quasi sempre, come in questo caso, riprese dal vivo.

Stavolta il programma è interamente incentrato su John Coltrane—al quale peraltro l'artista romano aveva già dedicato un album in solitudine nel 2018, Playing Coltrane, circolato però in pochissime copie—ed è interpretato al clarinetto basso e al sassofono sopranino. Edito congiuntamente da Niafunken e Setola di Maiale, registrato ol 4 ottobre 2020 nella chiesetta di Santa Maria delle Grazie a Castion di Strada, presso Udine, per la rassegna Musica in Villa, vi compaiono sette tra i brani più noti del sassofonista afroamericano, inclusa quella "My Favourite Things" che, pur non sua, ha contribuito non poco a rendere famosa. E la caratteristica, come da tradizione di Colonna, è una loro rilettura tutt'altro che agiografica o semplicemente "personale," quanto piuttosto una decomposizione e ricomposizione che ricorda—pur nelle grandi differenze stilistiche—quel che faceva in solitudine Steve Lacy con Monk o, più occasionalmente, Ellington.

Ne è misura esemplare "Giant Steps": eseguita al sopranino, è lontanissima dalla versione coltraneaniana—per tanti divenuta modello da imitare. Qui il tema arriva dopo un'introduzione costruita sui suoi spunti, e procede ben più lentamente, alla ricerca di sfumature diverse e in modo da mettere in primo piano sia il suono, sia un discorso quasi meditativo sul materiale originale. Qualcosa di simile avviene per la citata "My Favourite Things"—ove arpeggi, schiocchi, armonici e borborigmi si alternano al tema—e per "Naima," viceversa condotte al clarinetto basso, mentre "Offering" conserva maggiormente l'evocativa torrenzialità dell'originale, ma a proprio modo, sfruttando il ben diverso colore dello strumento—e anche la ben diversa tradizione musicale dei due interpreti.

In un disco da ascoltare con estatica attenzione a ogni dettaglio dei suoni, va particolarmente sottolineato il sopraffino uso del sopranino, strumento ostico come pochi e del quale vengono sfruttate le inusitate particolarità timbriche e gli armonici, senza mai perdere la purezza del suono, come ben esemplificato dalla intensa "Ogunde" e, ancor più, dalla lieve e raccolta "Wise One," che chiude il lavoro.

Musica laicamente liturgica, di bellezza folgorante e tangibilmente scaturita da un lavoro, qual è quello di Colonna, che unisce rigore e visceralità, musica e pensiero. E che grazie a questo conserva anche su disco la suggestione dell'esecuzione live.

Album della settimana.

Track Listing

Song of Praise; My Favourite Things; Ogunde; Giant Steps; Offering; Naima; Wise One.

Personnel

Marco Colonna: clarinet.

Album information

Title: Offering | Year Released: 2021 | Record Label: Niafunken

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Pendulum
Gordon Grdina
Glow
Francois Carrier
Pagan Chant
Ritual Habitual
Erlebnisse
Noam Lemish
Happy Ever After
Fourth Function featuring The Phil Ware Trio
Ancient Africa
Nat Birchall

Popular

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.