Home » Articoli » Album Review » Or Bareket: OB1

1

Or Bareket: OB1

By

Sign in to view read count
Or Bareket: OB1
Il primo disco del bassista Or Bareket, dal didascalico titolo OB1, raccoglie sette sue composizioni originali e due arrangiamenti di brani altrui. Bareket dirige un quartetto formato dal batterista Ziv Ravitz, apprezzato sideman (ad esempio con Shai Maestro) oltreché a sua volta leader esperto, dal chitarrista Shachar Elnatan e dal pianista Gadi Lehavi, giovani talenti molto celebrati. Alla formazione, i cui membri condividono l'origine israeliana pur risiedendo tutti a New York, si affiancano due ospiti: il polistrumentista brasiliano Vitor Gonçalves, che qui suona la fisarmonica nella versione del brano di Carlos Aguirre "La musica y la palabra," e il percussionista giapponese Keita Ogawa. La vocazione transculturale del gruppo si conferma nella proposta artistica, non si limita alla provenienza dei musicisti.

Il disco s'apre con "patience," un brano modale costruito su un groove in 6/4 e su una successione di riff, eseguiti alternativamente dalla sola chitarra o da contrabbasso e pianoforte, la cui matrice africana è resa esplicita dall'ingresso delle percussioni alla fine della traccia. La stessa connotazione afro caratterizza anche "shosh," dove alle percussioni sono affidati l'introduzione, puramente ritmica, e il sostegno discreto a un impianto armonico di marca più jazzistica. Uso analogo dell'armonia si ritrova in "Snooze" e in "Misdronoth." "Joaquin" è l'episodio più apertamente latin, ma un andamento simile, seppure più sommesso, appena evocato, pulsa anche nella prima parte di "Elefantes," suonata in solitudine da Gadi Lehavi. L'altro brano per strumento solo, un'improvvisazione sul tema pop israeliano °Shir Lelo Shem," scritto da Shalom Hanoch, è riservato al contrabbasso di Bareket e chiude la tracklist: forse alla drammaturgia del disco avrebbe però giovato invertire gli ultimi due brani, "La musica y la palabra" e "Shir Lelo Shem." Nel constatare il notevole livello tecnico tanto del quartetto quanto degli ospiti, non si può non evidenziare la sempre sorprendente versatilità di Ziv Ravitz, che organizza il suo set di batteria in modo da coprire una vasta gamma timbrica: dai suoni aperti e acuti ("Joaquin") a quelli stoppati e gravi ("Elefantes II"). Per converso, va detto che l'intonazione non perfetta del pianoforte penalizza (sebbene non mortifichi) il contributo di Lehavi, comunque rimarchevole.

OB1 è insomma un eccellente lavoro d'esordio, che mostra in Bareket una maturità già raggiunta, sia dal punto di vista compositivo sia da quello interpretativo.

Track Listing

Patience; Snooze; Shosh; Elefantes I; Elefantes II; Misdronoth; Joaquin; La Musica y la Palabra; Shir Lelo Shem.

Personnel

Or Bareket
bass, acoustic

Or Bareket: bass; Shachar Elnatan: guitar; Gadi Lehavi: piano; Ziv Ravits: drums; Vitor Gonçalves: accordion; Keita Ogawa: percussion.

Album information

Title: OB1 | Year Released: 2017 | Record Label: Fresh Sound New Talent


< Previous
Prisma

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Hills & Valleys
Superlocrian
Stick Together
Behn Gillece
Circles
Friends & Neighbors
Unknown Rivers
Luke Stewart Silt Trio

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.