All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

0

Andrea Biondi: Matching Alea

Angelo Leonardi By

Sign in to view read count
Andrea Biondi: Matching Alea
Illustrando la fattura di quest'album Andrea Biondi spiega: "Sia i temi che parte delle armonie e degli impianti formali sono emersi da un'organizzazione volutamente random mischiando le tecniche della dodecafonia con l'idea di John Cage che nel 1950 si servì del Libro dei Mutamenti, I Ching, per fare scelte compositive senza l'intervento della sua volontà, in modo non intenzionale. È un metodo per organizzare il caso, per controllare l'imprevedibile." Nella carriera del vibrafonista hanno avuto un peso rilevante le attività in ambito di musica classica e contemporanea tanto quanto la formazione jazz col batterista Horacio "El Negro" Hernandez e seminari di perfezionamento con David Friedman, Danilo Rea, Maurizio Giammarco e Mike Mainieri. Negli anni duemila Biondi ha poi collaborato professionalmente con Gianluigi Trovesi, Gianni Coscia, Enzo Pietropaoli, Maurizio Giammarco, Antonello Salis e altri.

L'utilizzo delle tecniche dodecafoniche di Schoenberg che è centrale in questo disco, non va inteso come qualcosa di aleatorio o poco fruibile dal medio ascoltatore di jazz. Quasi tutta la musica dell'album ricorda i dischi Blue Note di Bobby Hutcherson e in generale l'hard bop avanzato di metà anni sessanta: l'elemento jazzistico è fortemente presente nella gioco scrittura-improvvisazione, nella concitazione ritmica, nella dimensione timbrica e nei ricchi interventi solisti. Se si eccettua lo sperimentale "Piano sequenza," ricco di elettronica, tutti i brani si sviluppano a partire da temi incisivi e swinganti. Anche i tre brani di Biondi racchiusi nella "Trilogia Dodecafonica" sono tutt'altro che uno sterile esercizio intellettuale, come il titolo potrebbe far credere. Il contributo di Daniele Tittarelli al sax contralto e di Enrico Bracco alla chitarra elettrica è centrale nell'infordere energia e tensione alla musica. Jacopo Ferrazza al contrabbasso e Valerio Vantaggio alla batteria costituiscono una sezione ritmica fantasiosa mentre il leader si conferma un eccellente strumentista e non solo un ricercato leader.

Un doveroso plauso va all'etichetta Auand di Marco Valente, sempre attenta a produrre il meglio del nuovo jazz nazionale.

Track Listing

Samba Silio; Pigneto Uncompromissed; Piano Sequenza; T.T.T.T.; Brackland; Psicosi Inversa; Transizione Al Doppio Salto; Doppio Salto Dodecafonico; Cicciococco; Lament.

Personnel

Andrea Biondi: vibraphone, synthesizer; Daniele Tittarelli: alto saxophone; Enrico Bracco, guitar; Jacopo Ferrazza: bass; Valerio Vantaggio: drums; Adriano Lanzi: electronics (3).

Album information

Title: Matching Alea | Year Released: 2018 | Record Label: Auand Records

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Squirmin'
Jazz WORMS
Glowing Life
Sylvaine Hélary
All Figured Out
Derek Brown
Taftalidze Shuffle
Vlatko Stefanovski
Entendre
Nik Bartsch

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.