Home » Articoli » Album Review » Harry Skoler: Living in Sound - The Music of Charles Mingus

Harry Skoler: Living in Sound - The Music of Charles Mingus

By

Sign in to view read count
Harry Skoler: Living in Sound - The Music of Charles Mingus
Tra i vari tributi alle composizioni di Charles Mingus, pubblicati nell'anno del centenario della nascita, questo di Harry Skoler conferma la plasticità di quei temi, articolati e mutevoli, frutto della sua complessa personalità.

L'autore e primo solista di questo progetto è un clarinettista—già allievo di Jimmy Giuffre al New England Conservatory e da anni professore al Berklee College—la cui vita è stata radicalmente influenzata dalla passione per l'opera di Mingus.

In collaborazione col sassofonista Walter Smith III, qui in veste di produttore, Skoler ha chiesto a Darcy James Argue, Ambrose Akinmusire e Fabian Almazan di orchestrare alcune celebri composizioni del contrabbassista per un sestetto con il pianista Kenny Barron, il trombettista Nicholas Payton, il bassista Christian McBride, il batterista Johnathan Blake e la cantante Jazzmeia Horn. Un quartetto d'archi completa l'organico, con un ruolo significativo nelle dinamiche orchestrali.

Il risultato è particolarmente riuscito per l'equilibrio che ottiene esaltando la toccante bellezza dei temi mingusiani senza dimenticarne il substrato inquieto con le dissonanti partiture per archi e alcune parti in libera improvvisazione.

Quasi assente è il riferimento alla vibrante passionalità di blues e gospel ma credo sia una scelta ponderata del progetto. La poetica mingusiana è caratterizzata da umori mutevoli: un caleidoscopio di elementi in conflitto che riflettevano la sua intricata dinamica psichica e non è facile considerarli tutti.

Puntando sul radioso clarinetto di Skoler, tutti gli arrangiamenti—anche se in misura diversa—esaltano il fascino melodico dei temi evidenziandone l'inquietudine con partiture ricche di contrasti interni e dissonanze.

I risultati particolarmente apprezzabili sono vari: "Goodbye Por Pie Hat" orchestrato da Almazan; "Peggy Blue Skylight" e "Duke Ellington's Sound Of Love" da Argue (contrasti ancor più intensi, a tratti cupi); "Newcomer" e "Invisible Lady" da Akinmusire (inquietanti e misteriosi). I contributi di Barron, Payton. McBride, Blake e Jazzmeia Horn (in un solo brano, "Moves") sono ovviamente di prim'ordine ma circoscritti.

Track Listing

Goodbye Pork Pie Hat; Peggy’s Blue Skylight; Duke Ellington’s Sound of Love; Remember Rockefeller at Attica; Newcomer; Moves; Sue’s Changes; Invisible Lady; Underdog.

Personnel

Additional Instrumentation

Megan Gould: violin I; Tomoto Omura: violin II; Karen Waltuch: viola; Noah Hoffeld: cello.

Album information

Title: Living in Sound - The Music of Charles Mingus | Year Released: 2022 | Record Label: Sunnyside Records

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

More

Being
Chris Rottmayer
Town of Two Faces
The Choir Invisible with Charlotte Greve, Vinnie...
They Tried to Kill Me Yesterday
Paul R. Harding / Michael Bisio / Juma Sultan
Eagle's Point
Chris Potter

Popular

Jazz Hands
Bob James
Esengo
London Afrobeat Collective
Light Streams
John Donegan - The Irish Sextet

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.