Home » Articoli » Album Review » Erik Friedlander: Illuminations

Erik Friedlander: Illuminations

Erik Friedlander: Illuminations
Questa suite per solo violoncello è stata commissionata al violoncellista Erik Friedlander dal Jewish Museum di New York City nell'occasione di una mostra di libri antichi e manoscritti. L'ispirazione -che lo stesso Friedlander ha sottolineato essere legata alla pratica e alla pazienza, con una connotazione quasi rituale -ha prodotto una musica di grande intimità e delicatezza.

Il riferimento a Bach e a forme rinascimentali è dichiarato e percorso in tutta la sua forza evocativa, utilizzando a volte il pizzicato come modalità di riconnessione alle sonorità del liuto o della viola da gamba.
Ma va anche sottolineato come Friedlander faccia aperto riferimento a forme vocali come il canto e il madrigale, piuttosto che alle forme di danza tipiche delle suite di Bach.

Non è difficile leggere queste scelte come un'ulteriore forma di sincerità espressiva che attraversa materiali e suggestioni (non mancano infatti richiami alla musica ebraica) in un'accorata condivisione espressiva con l'ascoltatore.

Non è ovviamente la prima volta che il violoncellista si esprime in solitudine (ricordiamo Maldoror e la scintillante esecuzione di Volac, ottavo volume del Book of Angels zorniano), ma questo piccolo gioiello, nella sua apparente semplicità, ha il merito di andare al cuore del suono e del gesto stesso. Molto emozionante.

Track Listing

Invocation - Seshat; Prelude - Scriptorium; Madrigal - Siddur; Chant - Illuminations; Cham - Hypnotique; Tarantella - The Serpent; Fantasia - Zodiac; Chant - Kaddish; Madrigal - The Virgin & The Unicorn; Pavan - Hildegard.

Personnel

Erik Friedlander: violoncello.

Album information

Title: Illuminations | Year Released: 2015 | Record Label: Skipstone Records


< Previous
Somnambulist

Next >
In The Moment

Comments

Tags


For the Love of Jazz
Get the Jazz Near You newsletter All About Jazz has been a pillar of jazz since 1995, championing it as an art form and, more importantly, supporting the musicians who create it. Our enduring commitment has made "AAJ" one of the most culturally important websites of its kind, read by hundreds of thousands of fans, musicians and industry figures every month.

You Can Help
To expand our coverage even further and develop new means to foster jazz discovery and connectivity we need your help. You can become a sustaining member for a modest $20 and in return, we'll immediately hide those pesky ads plus provide access to future articles for a full year. This winning combination will vastly improve your AAJ experience and allow us to vigorously build on the pioneering work we first started in 1995. So enjoy an ad-free AAJ experience and help us remain a positive beacon for jazz by making a donation today.

Near

More

Harken!
Threeway with special guest John Etheridge
Stream of a Dream
Daniel Carter, Matthew Putman, Federico Ughi
Gnash
Dave Rempis / Tashi Dorji
Boundaries
Jake Baldwin, Zacc Harris, Pete Henning

Popular

Get more of a good thing!

Our weekly newsletter highlights our top stories, our special offers, and upcoming jazz events near you.