All About Jazz

Home » Articoli » Album Review

Edward Perraud: Hors temps

Alberto Bazzurro By

Sign in to view read count
Edward Perraud: Hors temps
Batterista e compositore di Nantes, nel corso dei suoi cinquant'anni appena compiuti Edward Perraud si è misurato, prima che con l'universo percussivo, con chitarra e trombone, e in parallelo al jazz ha approfondito la conoscenza della musica classica e contemporanea, nonché di quella extra-occidentale, indiana in particolare. In questa nuova tappa di una discografia decisamente corposa la componente jazzistica la fa peraltro da padrona, sia nei brani in trio che nei due in cui si unisce la tromba di Erik Truffaz. Il suono d'insieme risulta molto curato, elegante, calibrato, privo di sbavature o eccessi di sorta e i singoli apporti s'inseriscono nel discorso collettivo senza alcun tipo di frizione, con grande equilibrio, rigore e coerenza.

Non si registrano neppure, se non del tutto episodicamente, escursioni particolari nel campo dell'aleatorietà o anche semplicemente di un qualunque eccesso tale da uscire dal perimetro di una grammatica molto educata e conchiusa, il che non è un elemento di debolezza del lavoro, anzi un suo pregio, proprio per il controllo della materia e la sua conseguente, totale logica intestina.

Fra i singoli pezzi, di valore comunque molto omogeneo, segnaleremmo l'iniziale "Hors sol," che c'introduce ottimamente in un dato clima, "Fer de lance" e "Hors la loi," di tono più ritmicamente marcato, "Edukation," più libero, nervoso, e i due brani con Truffaz, entrambi più assorti, contemplativi, anche se il secondo, "Neguentropie," alterna questo tipo di situazione con aperture che lo portano a scandagliare anche acque fuori-porto, hors port, tanto per attenersi al linguaggio caro a Perraud nelle titolazioni del disco. A cui va certamente il nostro convinto apprezzamento.

Track Listing

Hors sol; Chien lune; Hors piste; Flower of Skin; Fer de lance; Hors la loi; Neguentropie; Edukation; Firmament.

Personnel

Edward Perraud: drums; Bruno Angelini: piano; Arnault Cuisinier: bass, acoustic.

Additional Instrumentation

Erik Truffaz: trumpet on “Flower of Skin” and “Neguentropie”.

Album information

Title: Hors temps | Year Released: 2021 | Record Label: Label Bleu

Post a comment about this album

Watch

Tags

Shop Amazon

More

Wonderful World
Chris Standring
Hope
Tomas Liska & Invisible World
Zero Grasses: Ritual for The Losses
Jen Shyu and Jade Tongue
Aufbruch
J. Peter Schwalm & Markus Reuter
Purvs
Liudas Mockūnas / Arvydas Kazlauskas

Popular

All About Jazz needs your support

Donate
All About Jazz & Jazz Near You were built to promote jazz music: both recorded albums and live events. We rely primarily on venues, festivals and musicians to promote their events through our platform. With club closures, limited reopenings and an uncertain future, we've pivoted our platform to collect, promote and broadcast livestream concerts to support our jazz musician friends. This is a significant but neccesary step that will help musicians and venues now, and in the future. You can help offset the cost of this essential undertaking by making a donation today. In return, we'll deliver an ad-free experience (which includes hiding the sticky footer ad). Thank you!

Get more of a good thing

Our weekly newsletter highlights our top stories and includes your local jazz events calendar.